73
Il Milan vince di misura contro il Torino, il tecnico rossonero Stefano Pioli commenta a Dazn al termine dell'incontro: "Sono molto soddisfatto, abbiamo controllato la partita. E' difficile giocare contro il Torino, era la quarta partita in dieci giorni con tanti giocatori che le hanno giocate tutti. Forse nel secondo tempo non siamo stati mobili, abbiamo rischiato nel finale ma ha vinto la voglia della squadra di portare a casa una vittoria meritata".

LEAO - "Ormai non mi sorprendono più, li conosco e so cosa possono darmi. Non solo Leao, tutta la squadra è in piena condizione fisica e mentale. Abbiamo lavorato di squadra, nel secondo abbiamo abbassato un po' il ritmo ma abbiamo lasciato solo un'occasione a Sanabria e qualche palla inattiva, normali in partite così difficili".

INTENSITA' - "Fa parte della nostra mentalità e del nostro lavoro quotidiano. Le nostre sedute non sono lunghe ma intense. Giocare ogni tre giorni rende la preparazione limitata, gli allenamenti sono quasi tutti di recupero e una piccola rifinitura, ma ormai i giocatori hanno questa voglia di interpretare le partite. Abbiamo accettato i duelli, alcuni vinti e alcuni persi perché di fronte c'era una squadra fisica. Ma sono soddisfatto dei giocatori, della voglia di restare sempre in partita, di soffrire, di essere pericolosi. Abbiamo superato il momento e portato a casa tre punti importanti per l'inizio di stagione che stiamo facendo".

LEAO VICINO A GIROUD, PROVE DI DUE PUNTE? - "Nel momento in cui abbiamo visto che non riuscivamo a palleggiare dietro e Tatarusanu doveva giocare su Giroud abbiamo provato ad avvicinarli e dare ampiezza con i terzini. Dovevamo muoverci di più con i mediani, non sempre ci siamo riusciti e chiaramente abbiamo avuto meno palleggio, ma su tutte i palloni abbiamo lottato come se fossero gli ultimi, com'è giusto che sia in queste partite".

SAELEMAEKERS - "Cosa gli manca? Più lucidità nelle giocate semplici, i giocatori forti non le sbagliano. Anche in zone di campo che sono pericolose. La sua crescita è continua ed è stata importante. Ricordo quando entrò la prima partita a San Siro. Ha talento, predisposizione al lavoro, quantità e qualità. Deve migliorare in lucidità, i giocatori forti non sbagliano le giocate semplici".

CLASSIFICA - "Dal '44-'45 il Milan non faceva questi punti dopo 10 giornate? Io stavo guardando le prossime partite difficili e stimolanti".

PROFONDITA' DELLA ROSA - "L'area tecnica è stata bravissima a costruire un organico così completo, il club ha costruito una squadra forte. Mi dispiace in questo periodo non aver potuto far rifiatare Leao, spero rientri presto Rebic che era in una condizione psico-fisica eccellente. Le partite a volte nascono così, è difficile giocare bene contro Torino e altre squadre così. Ci siamo adattati bene, credo che le prossime partite saranno diverse".

NAPOLI - "Cos'hanno più di noi? Non so. In Roma-Napoli ho guardato più la Roma che è la prossima avversaria, la Roma è una bella squadra con tante soluzioni offensive. La riguarderemo e ci prepareremo bene. Sarà un'altra partita stimolante e difficile".
ORGOGLIO - Pioli ha poi aggiunto in conferenza stampa: "Che orgoglio prova? Lo sono di vivere queste emozioni con i tifosi e molto orgoglioso dei miei giocatori, stanno dando tutto con coesione, generosità energia. Mancano tantissime partite, ma c'è maggiore consapevolezza e convinzione".

PARTITA SPORCA - "Le partite sono anche sporche per merito degli avversari, i miei ragazzi bravi ad accettare duelli e a lottare su ogni pallone come fosse l'ultimo. fortuna che il club mi ha messo a disposizione un ampio organico. Leao spremuto mi dispiace. ma avanti così perché si possono ottenere risultati importanti come questa sera".

CALENDARIO - "Prossimi giorni sono di preparazione, con tre partite importanti ravvicinate sappiamo delle difficoltà e le motivazioni che ci daranno queste partite. grandissimo rispetto per avversari di livello ma andiamo a giocarci le nostre carte con fiducia".

MILAN RISPARMIOSO? - "Non è il termine giusto, il Milan ha giocato una partita seria e concreta".

RECUPERI - "Aspettiamo i prossimi giorni. Diaz si è allenato oggi pomeriggio, settimana molto impegnativa e spero di recuperare più giocatori".

RINNOVO - "Il mio rinnovo? Sto troppo bene col club, sono tranquillissimo per mettermi a discutere con club del mio contratto".

IL CAMBIO DI ROMAGNOLI - "Appena dolente al gluteo, ma partita fisica e aveva giallo. tolto per evitare di lasciare giocatori che potevano prendere il secondo cartellino".