73
Il Milan si muove, guarda al futuro della prossima stagione con un progetto tecnico tattico ben preciso e con idee chiarissime anche sul mercato. Ralf Rangnick salvo sorprese sarà l'allenatore e da Elliott insieme a lui si programmerà un mercato impostato su giocatori giovani, di grande talento e che rappresentano magari un'opportunità a costi non fuori mercato. Non è un caso che, proprio nelle ultime settimane, il club rossonero abbia ricominciato a guardare agli esuberi di casa Real Madrid con un prospetto che, un anno dopo, torna nell'orbita del Milan: Martin Odegaard.

GIA' TRATTATO - Un asse quello fra Milan e Real Madrid che si può riaccendere con un anno di distanza. Sì perché la scorsa estate furono Maldini e Boban a trattare con le Merengues chiudendo l'acquisto di Theo Hernandez e in quei giorni alcuni discorsi vennero avviati anche per il centrocampista norvegese classe 1998. Il Milan voleva acquistarlo, ma non ci fu accordo sulle cifre e alla fine si accasò in prestito secco alla Real Sociedad dove è letteralmente esploso.
PRIORITA' A SZOBOSZLAI - La società basca ha già fatto sapere che vorrebbe tenerlo in prestito per un altro anno, mentre in casa Real Madrid stanno prendendo tempo perché difficilmente punteranno su di lui in prima squadra nella prossima stagione. Un empasse che potrebbe favorire proprio il club rossonero che però ad oggi ha un'altra priorità. Sì perché se Odegaard piace, il primo nome sul taccuino degli uomini mercato rossoneri resta Dominik Szoboszlai. È il centrocampista del Salisburgo la prima scelta per rinforzare il centrocampo del Milan nella prossima stagione, ma la concorrenza e forte e piste alternative sono già al vaglio della dirigenza.