Dopo cinque stagioni al Manchester United e ben dieci in Premier League, Marouane Fellaini vuole provare una nuova avventura professionale. Il centrocampista belga ha parlato a lungo con Mourinho, ha spiegato che dopo tanti anni considera chiuso il ciclo con i Red Devils. Sul tavolo ci sono ricche proposte dal campionato cinese e dai due club di Istanbul, ovvero Besiktas e Galatasaray, ingolosite dalla possibilità di accaparrarsi un giocatore di qualità a parametro zero.

MILAN, PERCHE' SI - 
Il classe 87,  che attualmente percepisce 5 milioni di euro annui, avrebbe confessato di ambire ad un aumento che pochi club sarebbero in grado di accontentare, Tra questi non ci sarà il Napoli, club accostato a più riprese all'ex Everton. Il Milan un pensiero lo ha fatto, nelle riunioni sul mercato a casa Milan è entrato anche il nome del Nazionale belga. Fellaini garantirebbe centimetri ed esperienza internazionale a una rosa forte ma giovane, qualità che rispondono alle direttive richieste anche da Rino Gattuso.

MILAN, PERCHE' NO - Ci sono, però, diversi fattori che il Milan sta vagliando attentamente e che hanno fatto retrocedere Fellaini nella scala di gradimento. I costi, tra ingaggio e commissioni, sono considerati troppo alti per un giocatore che viene da un periodo di carriera certamente non eccezionale. Marounane intriga ma non è una prima scelta, ecco perchè il Milan non ha avviato nessun contatto ufficiale con i suoi agenti.