57
Era metà luglio, il momento del mercato in cui proliferano idee, proposte, tentativi. Domani il Milan sfiderà la Roma sul campo con la speranza di entrambi i club che possa essere un duello determinante per la lotta Champions nei prossimi mesi; ma sul mercato, le due società hanno avuto più di un dialogo durante la scorsa estate. In particolare, la Roma si era informata per avere Suso dal Milan con risultati deludenti: nessuna possibilità di sconto, la valutazione di 40 milioni era ritenuta troppo alta dai giallorossi che si sono tirati indietro praticamente subito.


RETROSCENA ZANIOLO - Eppure, Paolo Maldini - in sede di trattative insieme a Boban e Massara - ha tirato fuori un'idea rilanciata come provocazione in risposta alla Roma: volete Suso, perché non ci date Nicolò Zaniolo? Il centrocampista ex Inter veniva da un momento di critiche dopo l'Europeo Under 21, il rinnovo ancora in ballo, le chiamate continue tra Juventus e Tottenham interessate. Maldini stravede per Zaniolo, ma più che un tentativo è stato un modo di replicare all'assalto giallorosso per Suso; oggi, Zaniolo per la Roma è intoccabile, ha anche rinnovato il contratto e il suo valore supera abbondantemente quello dello spagnolo nelle idee della società, ancor più che a luglio. Il desiderio di Maldini per Zaniolo in rossonero esisteva pur sapendo che fosse impossibile o quasi portarlo a Milanello. La Roma se lo gode e allontana le critiche. Nicolò contro Suso: faccia a faccia, ognuno al proprio posto nonostante le pazze idee estive.

Ascolta "Milan, quella 'provocazione' di Maldini alla Roma sull'idea Zaniolo rossonero" su Spreaker.