72
Un'idea di mercato, diventata in pochi giorni una trattativa vera e propria, ormai vicina alla fumata bianca. Mario Mandzukic sarà il prossimo attaccante del Milan, fisico, muscoli, personalità e tecnica al servizio di Pioli, che avrà una freccia in più nel suo arco. L'arrivo di una nuova punta non era una priorità per Maldini e Massara, ma una volta che si è presentata la classica occasione di mercato l'hanno colta al volo. Prima di procedere, hanno però voluto sentire il parere di Ibrahimovic, che all'interno del Milan è molto più di una pedina dello scacchiere. Zlatan ha detto subito sì, si è detto entusiasta della possibilità di avere come compagno l'ex giocatore della Juventus. Di fatto ha dato l'ok all'affare.

CHE NUMERO? - Mandzukic per lo svedese è importante, non solo perché ha caratteristiche uniche, utili alla causa del Milan, ma perché al Milan può garantire gol (in carriera ne ha segnato 197 in 497 partite), carisma e leadership, può essere una guida per i più giovani. Tatticamente non è detto che sia un'alternativa a Ibrahimovic, in alcune situazioni può giocare insieme all'attuale numero 11 rossonero. A proposito di numero, Super Mario in carriera nelle squadre di club ha indossato le maglie 17, 18 o 9: i primi due sono occupati da Leao e Meité, il terzo, il 'maledetto' numero 9 è libero. Accetterà la sfida?