40
Un nome nuovo per il futuro del Milan. L'area scouting rossonera è, da diversi mesi, attenta alla crescita del gioiello del Burges,  Charles De Ketelaere. Nato nel marzo del 2001 a Bruges, a 500 metri dallo stadio Jan Bryedel, è un centrocampista offensivo dotato di gran fisico (è alto 192 cm) che ama inserirsi nell'area avversaria, riuscendo a segnare anche qualche gol. L'ultimo l'altro ieri (con assist decisivo) nella vittoria ottenuta in Champions League contro lo Zenit che fa il paio con quello realizzato all'andata.

IDEA PER L'ESTATE - De Ketelaere è sicuramente uno dei profili più interessanti a livello europeo. Non è rapidissimo nei primi metri, ma ha un'ottima tecnica e una grande visione di gioco e lettura dello sviluppo. Caratteristiche che gli permettono un ventaglio di soluzioni interessanti: può giocare sia da mezzala o mediano che da trequartista. L'Atalanta lo ha inserito nella sua lista, il Milan lo segue con interesse e valuta se sia pronto o meno per un contesto con delle forti ambizioni come quello rossonero. I prossimi 4 mesi saranno fondamentali in tal senso, in attesa di definire il futuro di Brahim Diaz e Hakan Calhanoglu. Frederic Massara ha sempre un occhio di riguardo verso il campionato belga, alla ricerca di nuovi Saelemaekers. E adesso i riflettori sono puntati sul gioiellino del Bruges De Ketelaere.