261
La direzione di gara di Milan-Roma dell'arbitro Piero Giacomelli della sezione di Trieste non è passata inosservata anche ai vertici dell'Aia con Nicchi e il designatore Rizzoli che stanno pensando ad una punizione esemplare sia per lui che per l'arbitro che nella serata di lunedì era in sala Var ovvero Luigi Nasca della sezione di Bari.

GLI ERRORI - Sono apparsi infatti troppo evidente gli errori commessi dal fischietto triestino in entrambi i rigori concessi alle due squadre prima per fallo di Pedro su Bennacer (ma invertito e convertito in rigore) e poi per il fallo inesistente di Mancini su Calhanoglu sanzionato con il secondo penalty di serata. Errori del campo, non corretti dal collega in sala var.

LUNGO STOP - Come sottolineato dalla Gazzetta dello Sport uno stop verrà imposto ad entrambi e potrebbe essere anche lungo. Almeno due saranno le giornate in cui Giacomelli sarà fermato e, complice la sosta e l'unificazione del Can A e del Can B, Rizzoli sta studiando un piano di rientro graduale dopo qualche designazione in Serie B che lo/li riporterà in Serie A almeno fra un mese. Punizione severa, ma in linea con le scelte del designatore con i casi più gravi degli ultimi anni.