337
Milan-Roma è il posticipo che chiude la 5ª giornata di Serie A: fischio d'inizio ore 20.45, arbitra il signor Piero Giacomelli, di seguito gli episodi da moviola.


MILAN – ROMA - 20.45 
GIACOMELLI
RANGHETTI – MONDIN
IV: FABBRI
VAR: NASCA
AVAR: VIVENZI

SECONDO TEMPO

89' - Ibrahimovic invoca un altro penalty per mano di Peres, ma l'azione è viziata da un fuorigioco di partenza dello svedese.

78' - Altro rigore, questa volta per il Milan dopo un contatto tra Calhanoglu e Mancini. Decisione dubbia anche in questo caso, nonostante le proteste della Roma Giacomelli non rivede l'azione al VAR.

76' - Ibrahimovic invoca un altro rigore per fallo di mano di Mancini, Giacomelli non concede e fischia fallo contro lo svedese, ammonendolo.
70' - Rigore per la Roma tra le veementi proteste del Milan: Pedro cade in area dopo contatto con Bennacer, Giacomelli non ha dubbi e fischia rigore. Chiamata dubbia: Bennacer sembra intervenire in anticipo e ricevere il colpo dal giocatore della Roma, nonostante le lamentele l'arbitro non va a rivedere l'azione al VAR.

68' - Timide proteste di Dzeko che chiede un rigore per trattenuta di Romagnoli, tutto regolare per Giacomelli.


PRIMO TEMPO

44' - Ibrahimovic chiede un altro rigore per presunto mani di Ibanez, ma anche questa volta Giacomelli dice no: il pallone sbatte solo sul petto del difensore, nulla di irregolare.

26' - Ibrahimovic chiede un rigore per presunto tocco di mano di Kumbulla, Giacomelli non concede: decisione corretta, dopo il tacco dello svedese il pallone rimbalza per terra, sul petto del difensore della Roma e solo successivamente sul braccio.

2' - Regolare il gol di Ibrahimovic: lo svedese parte in posizione regolare sul cross di Leao.