17
"Ho parlato con i ragazzi rientrati dalla Nazionale, erano tutti molto contenti e motivati". Seedorf ringrazia Prandelli per i complimenti e per avergli restituito giocatori col sorriso sulle labbra. Tra gli elementi convocati per lo stage a Coverciano c'erano anche gli ultimi due 'casi' scottanti in casa Milan: Abate e Montolivo. Quello relativo a quest'ultimo è rientrato ancora prima di scoppiare, grazie all'intervento della società che ha convinto il tecnico olandese a non escluderlo dalla formazione titolare e il centrocampista ex Fiorentina ha subito ripagato la fiducia segnando il gol della vittoria nel posticipo di domenica sera col Catania. 

ABATE - Oggi pomeriggio a San Siro arriva il Livorno e per l'occasione Seedorf sembra essersi convinto (o fatto convincere) di rilanciare Abate. Il terzino destro rischia seriamente di vedere svanire all'ultimo il sogno di andare al Mondiale in Brasile, dove invece ci sarà di sicuro l'oriundo Romulo. Maggio è ancora alle prese con un problema fisico e quindi Abate si vuole giocare tutte le sue carte per convincere Prandelli a puntare ancora su di lui, ma per farlo ha bisogno di occasioni col Milan. Seedorf non gli chiude la porta in faccia: "Quando sono arrivato, era fuori da quasi due mesi, poi ha trovato il suo spazio e si è fatto male contro il Parma. Io considero tutti titolari".