76
Zlatan Ibrahimovic è il sogno del mercato milanista. Mihajlovic lo ha detto pubblicamente: 'Con Ibrahimovic saremmo subito da Scudetto'. E come dargli torto? Ibra, in Italia, ha sempre vinto il campionato, eccezion fatta per la stagione 2011-12, l'ultima in Italia e la seconda di gestione Allegri al Milan. Galliani sta aspettando l'incontro, decisivo per il futuro, tra lo svedese e il presidente del Paris Saint Germain, Al-Khelaifi. Nel frattempo Ibrahimovic si divere a parlare del suo futuro ai microfoni di Bleacher Report: "Sono felice dove sono. Ho ancora un anno di contratto con il Psge io gioco con giocatori molto importanti. Il club sta crescendo, le ambizioni anche. Facciamo di tutto per fare il meglio. Mi diverto e sono un giocatore del Paris Saint-Germain. Ci stiamo allenando duramente per la nuova stagione. Abbiamo fatto una buona preparazione. Il mio obiettivo quest'anno è quello di fare meglio rispetto agli anni precedenti. MLS? Non si sa mai. Intendo dire che io vedo Zlatan giocare nella Major League Soccer. Quando non lo so"

FASE DI STALLO - Galliani aveva detto che c'era una possibilità su un milione di arrivare ad Ibrahimovic. Però lo stesso giocatore, durante la tournée americana, aveva dichiarato che il suo futuro era nelle mani di Mino Raiola. E l'agente ha parlato con il Milan: un accordo di massima c'è già tra la società di via Aldo Rossi e il numero 10 del PSG sulla base di un triennale. Non resta che aspettare qualche giorno, forse qualche settimana, il famoso incontro con AL-Khelaifi e il rebus Ibrahimovic verrà risolto. 
PAROLA A GALLIANI - Prima del Trofeo Tim, l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium, chiudendo, per il momento, il mercato rossonero: "Io non penso che il PSG faccia partire Ibra. Se partirà no ci saremo, ma difficilmente lo lasceranno andare. Percentuali? Al momento non è ipotizzabile, non faccio percentuali. Il Milan è attento e vigile. Per il momento dico no, ma il mercato è lungo. Centrocampista? Non serve nulla, siamo coperti in tutti i ruoli. Credo che ci fermeremo qua, anche se possono sempre aprirsi soluzioni interessanti. Per ora abbiamo chiuso qua, ma a fine agosto vedremo. Berlusconi ha fatto un grande sforzo economico per il suo Milan. Sento il presidente tutti i giorni, è sul pezzo e appassionato e vuole che il Milan faccia bene. Mihajlovic deve raggiungere per forza il terzo posto? L'obiettivo è questo, ma togliamo il 'per forza'"