396
Cambiare, senza novità. La partenza di Ismael Bennacer e Franck Kessie per la Coppa d'Africa, in programma dal 9 gennaio al 6 febbraio in Camerun, non cambierà i piani di mercato del Milan. Le priorità di Maldini e Massara sono un difensore centrale, per il quale verrà fatto l'investimento più corposo, e un esterno d'attacco, ma solo in caso di partenza di Samu Castillejo, che ha offerte da Genoa e diversi club spagnoli. In mezzo, anche se la coperta è corta, non sono previsti nuovi arrivi, soprattutto dopo la scelta del Bordeaux di trattenere fino a giugno ​Yacine Adli, che sarà rossonero ma solo dalL'1 luglio 2022. 
ALTERNATIVE - Pioli dovrà fare di necessità virtù, dovrà inventarsi soluzioni nuove, per evitare di spremere Sandro Tonali e ​Tiémoué Bakayoko, chiamato a fare il salto di qualità dopo una prima parte di stagione sulle montagne russe. Di fatto deve utilizzare i giocatori che ha a disposizione, con nuove interpretazioni. Chi può giocare nei due a centrocampo è sicuramente Rade Krunic, vero coltellino svizzero, che al Milan ha giocato un po' ovunque. Le altre alternative sono rappresentate da Davide Calabria, che si è messo alle spalle il problema al polpaccio rimediato a metà novembre con la Nazionale, e ha già giocato in quel ruolo (l'anno scorso contro la Juve e in quale spezzone finale dell'ultima stagione) più Alessandro Florenzi. L'ex Roma e Psg ha dato la sua disponibilità, in attesa del ritorno di Kessie e Bennacer servirà l'aiuto di tutti. Senza pensare al mercato.