163
Il Milan fa sul serio per Tiemoué Bakayoko. E’ lui il profilo scelto per per rinforzare il centrocampo, l’obiettivo principale. Una volontà comune: l’ex Monaco da tempo sogna un ritorno a Milano, vive come una sorta di ossessione il possibile rientro in una città che ha amato e in una squadra che lo ha saputo valorizzare. Vede nel Milan la meta ideale, preferisce i rossoneri al Lione e a un paio di club inglesi, che pure avevano chiesto informazioni. Ora, grazie all’apertura del Chelsea, club proprietario del cartellino, si va verso l’accelerata decisiva.


L'APERTURA - Il nodo, nei contatti di queste settimane, era rappresentato dalla formula del trasferimento, con il Chelsea disponibile a trattare solo sulla base di una cessione titolo definivo. Nelle ultime ore, come detto, l’apertura per il prestito con diritto di riscatto, unica soluzione contemplata dal Milan. Che ora scatta verso il traguardo.


VERSO LA FUMATA BIANCA - Le parti sono al lavoro per chiudere un’operazione che prevederà la possibilità di riscattare il giocatore per una cifra compresa tra 30 e 32 milioni. Contatti serrati in queste ore, si va avanti per sciogliere gli ultimi nodi e chiudere l’affare. Secondo quanto appreso da calciomercato.com il Milan è fiducioso sul buon esito della trattativa: la fumata bianca potrebbe arrivare nel giro di 48, massimo 72 ore. Poi Bakayoko coronerà il suo sogno, e il Milan metterà a disposizione di Pioli un centrocampista già pronto, che conosce l’ambiente ed è estremamente motivato.