91
Il Milan e André Silva, questione di feeling: quello che il portoghese ha perso con il gol (ancora a secco in Serie A, l'ultimo gol in Europa League risale al 23 novembre, doppietta contro l'Austria Vienna), quello che non è ancora sbocciato del tutto con i tifosi e l'ambiente rossonero. Per questo, nonostante solo l'estate scorsa Fassone e Mirabelli abbiano investito 38 milioni di euro più due di bonus per strapparlo  al Porto, non si placano i rumors su una sua possibile partenza a fine stagione: scenario non contemplato al momento dalla società milanese, ma lo stesso giocatore e il suo potente agente potrebbero avere piani diversi.

MENDES AL LAVORO - Due settimane fa, in occasione del match con il Ludogorets, Jorge Mendes ha incontrato la dirigenza del Milan e inevitabilmente si è ragionato sul futuro di André Silva: il club rossonero vuole dare continuità e puntare su di lui almeno un'altra stagione, ma qualora un club mettesse sul piatto almeno la stessa cifra pagaa al Porto allora la situazione potrebbe cambiare. Come riferito da Tuttosport questa mattina, Mendes avrebbe già tre club 'amici' con cui eventualmente intavolare un discorso: Valencia, ma soprattutto Wolverhampton (pronto a tornare in Premier League e a investire, il Wolves ci avevano già provato a gennaio per l'attaccante) e Monaco, visti i contatti tra il procuratore e il presidente Ryboloblev.