264
E' un inizio di settimana tutt'altro che noioso per il Milan: gli ultimi giorni di giugno sono quelli che possono, devono fornire finalmente risposte a tutto l'ambiente rossonero dopo un mese di stallo e di polemiche che in seguito alla vittoria dello scudetto nessuno auspicava. E' una settimana, quella che è appena iniziata, che può portare molti sorrisi, ma uno sarà amaro: Sven Botman è oggi a Newcastle per le visite mediche con il club inglese che sborserà 37 milioni più 3 di bonus per prelevarlo dal Lille. Un capitolo chiuso per il Milan che tanto aveva lavorato per il sì del giocatore. Ma a parte questo, ecco tutto quello che è già in agenda per la prima parte della settimana del Diavolo, che aspetta sempre il via libera per l'affondo su Renato Sanches. 

MALDINI E MASSARA, TEMPI MATURI - Senza prima sistemare le situazioni relative a chi si occupa di mercato, non si può fare mercato: e così dovremmo essere finalmente giunti in vista del fatidico rinnovo per Maldini e Massara, altri due anni con opzione sul terzo e un'aggiustatina all'ingaggio per continuare su una strada che si è rivelata vincente. E che ha già portato ad un acquisto in attacco. 
ECCO ORIGI - L'arrivo dell'attaccante belga, che ha accettato il Milan ormai da mesi, è stato posposto per via di un infortunio che gli ha impedito anche di partecipare alla finale di Champions League persa dal Liverpool. Origi dovrebbe essere a Milano in serata e svolgere domani i test medici propedeutici alla firma sul contratto quadriennale a 4 milioni di euro a stagione. 

CDK, SI ENTRA NEL VIVO - Il preferito per la trequarti è Charles De Ketelaere, 21enne del Bruges che richiede una spesa ingente, superiore ai 30 milioni che erano pronti per Botman: nuovi contatti tra il Milan e gli agenti del giovane centrocampista sono previsti in questi giorni per valutare quali siano effettivamente i margini di manovra per il colpo che aggiungerebbe nuova fantasia alla squadra di Pioli.