163
Milan-Udinese 1-1

Milan

 Donnarumma 4
: topica clamorosa in occasione della rete di Becao quando manca completamente un intervento assolutamente alla portata. Un errore tecnico piuttosto grave. 

Kalulu 6: arriva spesso al cross ma non sempre con precisione. Fa il suo anche in fase difensiva. (dal 18' st Calabria 6: regala maggiore brio alla catena di destra)

Kjaer 6: Nestorovski si muove molto e lo costringe a coprire una zona ampia di campo. Il difensore danese non è ancora brillante come a inizio stagione ma non delude. 

 Romagnoli 6: provvidenziale quando respinge sulla linea un colpo di testa di Nestorovski a Donnarumma ormai battuto. Qualche minuto non contrasta lo stacco di Becao che porta in vantaggio l'Udinese. .

 Theo Hernandez 5: prestazione molto deludente del forte esterno francese del Milan: disastroso in fase difensiva, suo il retropassaggio errato che mette in imbarazzo Donnarumma prima del salvataggio di Romagnoli. Più di un buco nella sua partita e anche quando attacca è un po' egoista portando troppo il pallone.
 
Tonali 6,5: conferma i buoni segnali visti con la Roma: buone geometrie in regia, gioca di prima e vince anche diversi duelli a centrocampo. Costretto al cambio per un problema muscolare.(dal 1' st Meite 6,5: entra in campo con il piglio giusto. Velocizza l'azione e si inserisce bene anche in area avversaria)

 Kessie 7: sempre più fondamentale per questo Milan, una gara presidenziale. Fa tanta legna in mezzo al campo, cerca sempre di trasformare l'azione da difensiva in offensiva. Dal dischetto è ormai una sentenza: 8 rigori realizzati su 9. Regala ai suoi un punto importante. 

Castillejo 5,5: tra gli attaccanti è quello che ci prova di più. Sul finire del primo tempo trova un grande Musso a dire di no al suo diagonale da posizione favorevole. Nella ripresa scompare completamente dai radar (dal 30' st Saelemaekers 6: si sbatte come un matto alla ricerca di una soluzione interessante) 

Diaz 5,5:  un paio di giocate delle sue ma nel complesso si vede poco e non incide. (dal 18' st Hauge 5,5: si rivede in campo dopo tanto e dà la sensazione di essere ancora un po' frenato dalla tensione)

Rebic 5,5: Una partita a due facce: disastroso nel primo tempo dove non riesce a tenere un pallone, più intraprendente nella seconda parte di gara. Suo il cross che porta alla grande ingenuità di Larsen con conseguente calcio di rigore per il Milan.

Leao 4,5: così non va, Rafael. Ciondola per tutto il versante offensivo e non becca mai un pallone. Atteggiamento  rivedibile per un giocatore che ha un grande potenziale ma non riesce ad essere continuo.

Pioli 6:  la lunga lista di infortunati gli riducono al minimo la possibilità di agire e cambiare le cose in corsa. 


Udinese

Musso 7
: si conferma su livelli altissimi di rendimento, l'argentino è un grande portiere. Straordinario l'intervento sul colpo di testa ravvicinato di Kessie.

Becao 6,5: quando vede il rossonero si esalta. Proprio al Milan aveva segnato il suo primo gol in A alla Dacia Arena, si ripete anche a San Siro con la complicità di Donnarumma.

Bonifazi 6,5: annulla totalmente un Leao piuttosto evanescente.

Nuytinck 6: il meno sicuro della linea difensiva friulana. 

Molina 6,5: inizia la partita con un errore tecnico incomprensibile che regala un corner al Milan. Poi esce alla distanza e si fa apprezzare in copertura su Theo Hernadez,

De Paul 7: un professore del ruolo di mezzala. L'argentino detta i tempi, copre, si inserisce con una continuità impressionante. Prestazione sontuosa: è pronto per una big.

Arslan 6: lavora molto e bene, giocatore importante per gli equilibri di Gotti.(25' st Larsen 4,5: sbaglia sport e gioca a pallavolo nel finale concedendo un rigore al Milan quando ormai mancavano pochi secondi alla fine)

Makengo 6: buon dinamismo e si fa apprezzare nei raddoppi su Castillejo. (dall'11 Llorente5,5: non vede mai un pallone giocabile)

Zeegelaar 6: non è un fulmine di guerra ma disputa la sua consueta partita generosa e attenta dal punto di vista tattico.(dal 25' Walace 6: buona diga davanti alla difesa)

Nestorovski 6: fa reparto da solo, svariando su tutto il fronte. Mezzo voto in meno perché non angola il colpo di testa che poteva dare il vantaggio all'Udinese a inizio ripresa. 

Gotti 6,5: per lo spettacolo ripassare un'altra volta. Viene a San Siro per prendere un pari e per poco non centra il colpo grosso.