Ieri Balotelli ha compiuto 24 anni. Nella valanga di messaggi d'auguri ricevuti sui social network spicca quello di Nigel de Jong. Il mediano olandese del Milan, già suo compagno di squadra ai tempi del Manchester City, gli ha scritto su Twitter: "Buon compleanno Mario. Finalmente sei maturo, quindi comportati come un uomo cresciuto, grazie fratello"

MOURINHO e BERLUSCONI - Il tempo passa per tutti e ormai Balotelli non è più un ragazzino, anche se a volte si comporta ancora come tale. Il problema è che ricade sempre negli stessi errori, dentro e fuori dal campo, rischiando di sprecare il talento che gli ha donato madre natura. Mourinho aveva ragione, quando all'Inter diceva: "Tra cinque anni sentiremo ancora gli stessi discorsi su Mario". Non a caso il Milan lo ha messo sul mercato, ma per lui non sono arrivate offerte concrete e interessanti. Prima del suo arrivo in rossonero, il presidente Silvio Berlusconi lo aveva definito una 'mela marcia': se fosse veramente così, allora sarà impossibile vederlo maturare, purtroppo per il Milan e per la Nazionale. Il nuovo ct dell'Italia deciderà di puntare ancora su di lui dopo il fallimento al Mondiale in Brasile con Prandelli