353
MILAN: 

Tatarusanu 6:
si fa trovare pronto su un bolide di Ilic al 14' del primo tempo, nulla può sulla conclusione di Caprari. 

Calabria 6: sul primo gol degli ospiti manca completamente la marcatura su Caprari, un errore importante. Spinge molto risultando anche tra i più pericolosi al tiro tra le file rossonere. 

Tomori 6,5: mezzo voto in meno per l'errata lettura in occasione del primo vantaggio del Verona. Con il passare dei minuti torna il mastino che non concede nemmeno le briciole agli avversari. Un prodigio nel finale quando devia una conclusione a botta sicura di Barak.

Romagnoli 5: in costante difficoltà con Kalinic che gli ruba sempre il tempo. E' il protagonista del rigore dubbio concesso per atterramento dell'attaccante croato. Passo indietro netto rispetto alle ultime, ottime, prestazioni.

Ballo-Touré 5: forse paga l'emozione della prima da titolare a San Siro ma nel primo tempo è nettamente il peggiore in campo. Costantemente fuori posizione, perde il sanguinoso pallone che porta al rigore per il Verona. Nel secondo tempo si scrolla di dosso un po' di tensione e riesce a trovare un paio di cross interessanti. 

 Bennacer 6,5: viene sorpreso dal ritmo imposto da Ilic e dalle geometrie di Veloso. Nel secondo tempo entra in campo con una rabbia agonistica che spinge la squadra verso la clamorosa rimonta. (31' st Ibrahimovic 6: la sua presenza abbassa sempre di più il Verona. Tocca pochi palloni ma guida i compagni con la consueta leadership)

Kessie 6,5: all'inizio patisce troppo i movimenti di Barak e si preoccupa più del nazionale ceco che della partita. Trasformato anche lui nella ripresa, realizza un cacio di rigore importantissimo nell'economia della gara per il suo primo gol stagionale.

Saelemaekers 5,5: fresco di rinnovo di contratto, questa sera il nazionale belga non riesce a incidere come potrebbe. (dal 1' st Castillejo 7: il protagonista a sorpresa, l'uomo che non ti aspetti: Samu cambia il Milan nei suoi primi minuti in stagione. Un paio di recuperi da terzino, cerca sempre l'uno contro uno e manda in crisi Sutalo. Si procura un calcio di rigore, suo il cross deviato goffamente da Gunter alle spalle di Montipò.)

Maldini 5: si muove tanto ma senza toccare tanti palloni. Potrebbe orchestrare un bel contropiede ma sbaglia un tocco facile. Da rivedere.(dal 1' st Krunic 6,5: si fionda su tutti i palloni, dà sostanza e più rapidità all'azione. Ottimo impatto sul match)

Rebic 6: sicuramente tra i più attivi e ispirati nella prima frazione, costretto al cambio per una distorsione alla caviglia.(dal 35' pt Leao 7,5: semplicemente devastante: disegna un assist magnifico per Giroud, da rivedere il gesto tecnico che manda in porta Castillejo)

Giroud 6,5: fa tanta fatica nei primi 45' dove non riesce a essere un fattore né sul gioco aereo né sotto porta. Guida la riscossa nella seconda parte di gara con un'incornata maestosa da vero numero 9 (dal 37' st Tonali s,v).

Pioli 6,5: deve fare i conti con una emergenza che ha le sembianze di un Apocalisse, ma non si lamenta e va avanti. Azzecca tutte le mosse a partita in corsa ma il suo più grande successo è aver costruito una squadra con degli attributi. 

VERONA

Montipò 6
: ordinaria amministrazione nella prima frazione di gara, raccoglie tre volte il pallone dal sacco senza avere particolari responsabilità.

Ceccherini 5,5: prova spesso l'anticipo su Rebic ma viene lasciato sempre sul posto. Ammonito, costringe Tudor al cambio.(dal 1' st Sutalo 5,5: contro un Leao in queste condizioni è quasi una missione impossibile per l'ex Atalanta).

Gunter 5,5: notte quasi paradossale per il centrale di Tudor: gioca una partita quasi perfetta su Giroud per poi rendersi protagonista di un autogol tragicomico.

Casale 6: difensore molto interessante, conferma quanto di buona si dica sul suo conto anche a San Siro.

Faraoni 6: gioca più da quarto in difesa che da esterno alto, garantisce equilibrio alla squadra. 

Ilic 6,5: per un'ora abbondante protagonista assoluto del centrocampo gialloblu.

Veloso 6,5: fino a quando ha benzina nelle gambe è tra i migliori in campo.(dal 15' st Tameze 5: travolto dall'onda rossonera dei secondi 45')

Lazovic 6,5: gran primo tempo per il serbo, un autentico treno lungo la corsia mancina. (dal 34' st Cancellieri s.v)

Barak 6: tecnicamente ha qualcosa in più, si muove bene tra le linee. Mezzo voto in meno perché nella fase delicata della gara scompare dal campo.

Kalinic 6,5: grande movimento, si danna l'anima per la squadra ((dal 18' st Lasagna 5: prova da chi l'ha visto?)

Caprari 7: il migliore dei suoi, un'autentica spina nel fianco della difesa del Milan. Segna un bel gol, il terzo stagionale.(dal 15' st Simeone 5,5: qualche sponda e poco altro)

All.Tudor 6,5: viene a San Siro per fare la partita e sorprende il Milan. Prepara benissimo la partita dal punto di vista tattico e delle motivazioni.