Commenta per primo

Non c'è due senza tre: dopo le vittorie di Inter e Napoli, il Milan supera l'ostacolo Viktoria Plzen in Champions League. Pronti, via e Abbiati vola a togliere dall'angolino un colpo di testa in tuffo di Bakos. I rossoneri rispondono con Cassano su assist di Ibrahimovic, ma Cech respinge. Il portiere ospite si ripete, deviando in corner una botta a colpo sicuro di Ibra. Sul finire del primo tempo i cechi sfiorano il vantaggio con capitan Horvath, che sbaglia un rigore in movimento.

Il risultato si sblocca nella ripresa, quando Ibra si guadagna e trasforma il rigore del vantaggio. Poi lo svedese serve la palla del raddoppio a Cassano, che segna il gol numero 2000 dell'era Berlusconi. Nel finale Allegri fa debuttare il giovane De Sciglio.

Champions League - 2a giornata fase a gironi

GRUPPO H
Milan-Viktoria Plzen 2-0
53' rig. Ibrahimovic (M), 66' Cassano (M)
Bate Borisov-Barcellona 0-5
19' aut. Volodko (B), 22' Pedro (B), 38' e 55' Messi (B), 90' Villa (B)
Classifica: Barcellona 4, Milan 4, Bate Borisov 1, Viktoria Plzen 1.