Dopo tanti mesi in cui si erano perse le sue tracce, il nome di Yonghong Li riemerge. E lo fa per un fatto di cronaca tutt'altro che positivo per l'ex proprietario e presidente del Milan. Secondo quanto riportano diversi media cinesi, infatti, il governo ha deciso di impedire a Li di uscire dal Paese asiatico, a causa dei troppi debiti accumulati in questi anni

PASSAPORTO RITIRATO - Passaporto ritirato per Li, un nuovo capitolo che va ad aggiungersi al misterioso acquisto del Milan dell'aprile 2017 e alla sua uscita di scena silenziosa della scorsa estate. Ora anche la Cina vuole vederci chiaro sui suoi conti.