63
Si guarda al Mondiale con interesse nei confronti dei giocatori del Milan, di quelli che il Club sta attenzionando in chiave mercato, ma purtroppo anche di quelli che sono stati vicini a vestire la maglia rossonera.



Che rimpianto Enzo Fernandez, giocatore argentino di 21 anni che la Società in estate aveva in pugno, grazie a un ottimo lavoro di Moncada. La strategia ha voluto che si aspettasse Renato Sanches, invano, e nel frattempo il centrocampista dal River si è trasferito al Benfica. In Portogallo ha avuto un impatto clamoroso, a suon di prestazioni di altissimo livello, gol e assist. E' il giocatore che sarebbe servito al Milan, proprio in un reparto in cui manca il terzo titolare: via Kessie, a oggi siamo ancora in attesa di Vranckx. L'argentino sarebbe stato un upgrade incredibile e invece è diventato un grande rimpianto.
Sperando non sia lo stesso, a proposito di Mondiali, per Ziyech, giocatore che il Milan ha già provato a prendere un anno e mezzo fa e anche l'ultima estate. Il marocchino è sul mercato e contro il Belgio ha dimostrato tutto il suo valore, da vero leader tecnico della sua Nazionale. La speranza è che a gennaio finalmente possa raggiungere Milanello, a maggior ragione visto il momento negativo di De Ketelaere. Là davanti servono fantasia e imprevedibilità: Ziyech farebbe la differenza in Italia e anche in Champions League. Non ditemi che non va preso perchè nel Chelsea è una riserva: pensate a Giroud e a Tomori, allo scetticismo che ha accompagnato i loro arrivi e all'importanza che oggi ricoprono nel Milan.

A gennaio ci sarà la prima vera occasione per la nuova Proprietà di rinforzare la squadra. Un innesto come Ziyech sarebbe un regalo sicuramente molto gradito a Pioli e anche al popolo rossonero. Cardinale, se ci sei batti un colpo...