383

La vittoria contro la Roma è di un'importanza capitale per classifica, testa e consapevolezza. Il Milan non poteva iniziare l'anno in maniera migliore, con una gara che, oltre alla forza del gruppo, esalta soprattutto 3 figure (e fa togliere anche più di un sassolino dalle scarpe).

Il primo è quello di Pioli, che mette Mourinho nella calza della Befana, senza piangersi addosso per le assenze. E a Mou diciamo un grosso grazie per aver rifiutato i rossoneri. Poi c'è Maignan, che ha fatto dimenticare Donnarumma a tutti i tifosi. E infine c'è Tonali, che qualcosa ad Elliott insegna: i giocatori forti vanno pagati, magari con qualche intuizione, ma si deve investire.