27
Milan, che cosa aspetti? Sarcastico l’addio di Zlatan Ibrahimovic ai tifosi dei Los Angeles Galaxy: "Ora tornate a seguire il Baseball!". Qualcuno aveva pensato che le ultime dichiarazioni del giocatore svedese, già possibilista su un suo ritorno in Italia, volessero mettere pressione alla squadra americana per un rinnovo del contratto, almeno per un altro anno. Invece mercoledì Zlatan ha postato il suo messaggio d'addio. 

Nelle ultime ore, la grande novità! Il Milan, che sembrava essere molto lontano dall’idea di riavere Ibrahimovic nel suo gruppo, ci starebbe oggi riflettendo in maniera seria. Vi sono anche altri profili esaminati, ma fra questi, per il mercato di gennaio, viene finalmente preso in considerazione anche quello del campione svedese. Sul mio canale YouTube ho esaminato quali fossero i tanti motivi validi per un suo ritorno. Innanzitutto a livello ambientale sarebbe una scossa importante anche per il fondo Elliott, che riporterebbe a Milano un attaccante che rappresenta ancora un idolo per la maggioranza dei tifosi rossoneri. Sul piano della squadra la presenza di Ibra aiuterebbe grazie al suo carisma, alla sua serietà, alla sua professionalità, un gruppo giovane a crescere, a prendere fiducia, ad avere consapevolezza delle proprie qualità. 

Ho visto qualche giorno fa i novanta minuti del suo ultimo match americano, il derby tra i Galaxy e il Los Angeles F.C., esaminando attentamente la prestazione di Zlatan. Certamente ha perso mobilità, giostrando soprattutto vicino all'area di rigore, ma quanto a fisicità, potenza, forza sia nei contrasti che nel gioco aereo nulla è cambiato rispetto al giocatore di qualche anno fa. Sotto l’aspetto della classe pura, dell'intelligenza e della visione di gioco, qualche dato illustra la sua grandezza. Ha infatti regalato un assist vincente, ha messo due compagni davanti al portiere, realizzando anche un gol di pregevole fattura. 

Insomma io mi auguro che Ibra possa ritornare al Milan grazie ai buoni uffici di Raiola, che ormai con il club rossonero ha contatti sempre più intensi e serrati. Dopo Donnarumma, Bonaventura e Romagnoli anche Suso si dice stia per entrare nella sua scuderia. Ora si tratta di entrare nel dettaglio. I dirigenti rossoneri ritengono offensivo proporre a Ibrahimovic un contratto di soli sei mesi. Quindi stanno valutando quale offerta possa essere sottoposta all’attaccante di Malmoe, che ha ancora qualche dubbio perché non vorrebbe macchiare il ricordo che ancora i tifosi rossoneri hanno di lui. Stia tranquillo. Molti, moltissimi lo attendono a braccia aperte per dare una svolta a questa urfida stagione!