449
Il precampionato dei Campioni d'Italia fin qui ha dato segnali davvero incoraggianti, nonostante il solito scetticismo generale dall'esterno, che magari porterà bene anche quest'anno.

Sul fronte calciomercato, l'operazione De Ketelaere ha portato grande entusiasmo: c'è tanta attesa per quello che sarà il suo esordio in campo, sabato in amichevole e la prossima settimana in campionato. E' arrivato con grande eleganza, che ora dovrà mostrare anche in campo con giocate, gol e assist.

Servono altre operazioni, alcune secondarie, una decisamente fondamentale: il sostituto di Kessie. E' una necessità, da qui non si scappa. L'ivoriano ha sempre giocato negli anni al Milan: 37 presenze in campionato il primo anno, 34 nel secondo, poi 35, 37 e 31 nell'ultima stagione. Va sostituito dunque un titolare. Pobega (validissimo) e Bakayoko (inadeguato) non bastano. Va trovato un giocatore forte: in questo senso Renato Sanches è un grande rimpianto.

Bisogna fidarsi delle 3 M, Maldini, Massara e Moncada, che ad esempio con i soldi che l'Inter ha utilizzato per spedire Sanchez e Vidal, si sono portati a casa un talento come Adli. Non sarà comunque facile: l'inizio del campionato è alle porte e il mercato chiuderà a fine mese.

Una cosa però va detta: il centrocampista va preso, senza se e senza ma. Un anno fa il sostituto di Calhanoglu non è arrivato, questa volta il dopo Kessie è imprescindibile.