71
Sono ormai due mesi che "all’inizio della settimana incontro del Milan con Raiola per Donnarumma e Ibrahimovic"... Nulla invece si è ancora mosso per quello che riguarda il portiere. I rumors parlano di una lunga, lunghissima attesa. Intanto lo svedese passa le sue meritatissime vacanze tra Montecarlo, Cap Ferrat e Saint Tropez. Sereno e convinto che alla fine una soluzione favorevole per entrambe le parti si troverà. Il campionato è finito qualche giorno fa, il 24 agosto si riparte con il raduno di Milanello, ma sarebbe invece  insopportabile e logorante che il futuro di Gigio apparisse  ancora incerto e confuso.

A proposito di Donnarumma, ho rivisto gli highlights delle partite del Milan e posso confermare la mia opinione che il premio per il miglior giocatore rossonero  della stagione lo ha conquistato, nei dieci mesi, proprio il giovane numero 99, grazie a una formidabile costanza di rendimento, a una serie di prodezze che avrebbero meritato una maggiore considerazione anche fra i votanti degli Oscar del campionato. E’ infatti  stato eletto numero uno dei numeri uno il bianconero Szczesny, ma il portiere rossonero non avrebbe certamente rubato nulla se avesse alzato il trofeo di miglior portiere della Serie A.
Veniamo al mercato, che si annuncia lunghissimo, con ultima data il 5 ottobre. Quindi massima calma. Sarà soprattutto importante conservare la giusta pazienza, per approfittare delle opportunità che si presenteranno nel corso delle prossime settimane. Non sono d’accordo su un punto per quanto riguarda la campagna rafforzamento del Milan. I dirigenti rossoneri punteranno su un difensore di fascia destra. Il nome più gettonato è quello di Serge Aurier, seguito dall’olandese Denzel Dumfries e da Emerson Royal. Sugli ultimi due non sono al corrente sull’esito della trattativa, mentre per l’ivoriano, che sembrava molto vicino, attenderei ancora prima di alzare squilli di tromba. L’altro ruolo da coprire è quello del centrocampista, per cui l’obiettivo preferito pare possa continuare a essere Tiemoue Bakayoko, soprattutto se, come sperano a Casa Milan, il Chelsea lo avesse ancora in rosa gli ultimi giorni di mercato.

Non condivido invece la presunta  scelta di non andare sul mercato per un attaccante,nel caso rimanesse Ibra. Il Milan ha una pesante lacuna tecnica sulla fascia destra, dove Castillejo è un buon giocatore, dal rendimento costante,ma Pioli potrebbe puntare a figure di livello superiore, mentre Saelemaekers  deve crescere e molto. Un attacco, per esempio, con un simil Deulofeu, Calhanoglu, Rebic e Ibra potrebbe essere una costante spina nel fianco per ogni difesa avversaria e migliorare il rendimento della squadra. Proprio l’acquisto di un'ala destra, termine antico ma sempre efficace,  potrebbe però rappresentare la classica opportunità di fine mercato. L’importante che non venga archiviato il problema come superfluo. Non è superfluo per niente.  Una ciliegina brava e veloce sulla destra renderebbe la torta ancora più gustosa e vincente!