215
Anche la trattativa Tonali è in fase di stallo. Pensavo proprio che si chiudesse entro la fine di questa settimana ma anche l’incontro di giovedì potrebbe essere definito interlocutorio. La proprietà non è del tutto convinta che le cifre messe sul tavolo siano proporzionate al valore del giocatore, mentre i dirigenti di Casa Milan scommettono sulla bontà dell’operazione, fidando sulle qualità del ragazzo, nella scorsa stagione, comunque inespresse. Prima del raduno del Brescia, credo che una soluzione possa essere trovata con soddisfazioni di tutte le parti, ma pochi si aspettavano una trattativa così lunga e complicata per un centrocampista ancora ritenuto una delle promesse del calcio italiano.

IL RINNOVO DEL PRESIDENTE - La questione spinosa rimane ancora quella legata a Frank Kessiè. Rispetto a una settimana fa, è emerso un fattore sostanziale. Il Fondo Elliott ha dato il suo ok per avvicinare la richiesta di George Atangana, agente del giocatore ivoriano. Insomma, il Milan è pronto a avvicinare sensibilmente i 5/ 6 milioni chiesti da Kessiè, ma allora la domanda viene naturale. “Perché non convocare Atangana per confermargli l’accordo del Milan, firmare e chiudere la trattativa? “. Mistero, mistero fitto, che aumenta le preoccupazioni dei tifosi rossoneri, scottati dall’addio a zero di Donnarumma e Calhanoglu. Tutte le ipotesi possono essere prese in considerazione, ma sarebbe insopportabile, quasi oltraggioso per il blasone del Club se presto dal comignolo di “Casa Milan “non uscisse il fumo bianco per l’elezione del…Presidente. Per quattro anni dunque ancora rossonero.

DISCUSSIONI PREMATURE - Non voglio perdere energie importanti, quindi non seguo la sterile discussione sulla forza reale di questo Milan rispetto alla stagione scorsa. Siamo solo ai primi di luglio e ricordo, per esempio, che Nesta sia arrivato a fine agosto, come Ibrahimovic, come nelle ultime ore di mercato sia stato acquistato Ancelotti. Bilanci e previsioni sono da stilare il 31 agosto. Prima mi sembra del tutto inutile, anche perché vorrei, in ogni caso e ancora una volta, ricordare agli scettici, che dalle casse rossonere sono già usciti 41 milioni di euro che potrebbero diventare oltre 50 nel caso dell’acquisto di Tonali.   Almeno in questa particolare classifica, per ora il Milan è primo in Italia per largo distacco sugli avversari. È cronaca, non opinione.
I PROSSIMI COLPI - Comunque, sulla mia agenda, mi aspetto le chiusure di Tonali, sarebbe clamoroso il contrario, e di Diaz, per poi passare a GiroudPiù avanti verranno affrontati i problemi legati alle alternative a Calabria e Theo, al quinto centrocampista, con Bakayoko favorito, ma chiusura da metà agosto in poi, come per il numero 10, il numero 7 e la terza punta centrale giovane.  I nomi rimangono avvolti nel mistero, che diventa buffo, quando leggo, per esempio, di James Rodriguez.

GIGIO DONNARUMMA, BOLLETTINO DEL 2 LUGLIO - Molti ben informati erano sicuri che avesse lasciato il Milan, perché forte di un accordo con un altro Club, anzi addirittura avesse già firmato. Forse il Barcellona, ma non lo ha mai acquistato. Forse la Juventus, ma non lo ha mai acquistato. Forse il PSG, che finalmente lo ha sottoposto alle visite mediche. Sono passate sei settimane dalla fine del campionato, eppure non si hanno ancora notizie di firme nemmeno da Parigi. Ne parleremo quando verrà diffuso un comunicato ufficiale. Intanto dal 1° luglio Gigio Donnarumma non è più un giocatore del Milan e ha cambiato il profilo social, senza più alcun riferimento al suo vecchio Club. Aggiornamenti al prossimo bollettino del 9 luglio.