"Sono un giocatore della Lazio, ma è ovvio che mi abbia fatto piacere che un allenatore del suo spessore sia venuto a vedere la partita". Osservato speciale di José Mourinho in occasione della sfida di Nations League tra il Montenegro e la sua Serbia, Sergej Milinkovic-Savic non ha nascosto la sua felicità per la visita dello Special One. Nonostante un avvio di stagione negativo, il serbo continua a essere oggetto del desiderio di top club di mezza Europa, che monitorano la situazione in vista della prossima estate. "Resta per un'altra stagione, poi si vedrà...' ha dichiarato il suo agente Mateja Kezman dopo il rinnovo del contratto del classe 1995 fino al 2023: parole che aprono all'addio di Milinkovic alla Lazio e che tengono accesa la speranza delle pretendenti di arrivare all'ex Genk

FATTORE MOU - Dopo i sondaggi in estate, José Mourinho continua a tenere d'occhio Milinkovic. In casa Manchester United, il serbo è considerato il sostituto ideale di Paul Pogba, in rotta con lo Special One e nel mirino della Juventus, che sogna il ritorno del francese a Torino. In caso di addio di Pogba, che piace anche al Barcellona, i Red Devils sono pronti a fare sul serio per il serbo, sfruttando gli ottimi rapporti con Jorge Mendes per strapparlo alla concorrenza.
JUVE E MILAN... - Se il grande sogno resta Pogba, la Juventus tiene calda la pista che porta a Milinkovic, su richiesta di Massimiliano Allegri. Nonostante le parole di Paratici, che durante il 'Premio Scopigno', a Rieti, ha dichiarato di non aver mai trattato il serbo, il club bianconero non molla il serbo: dopo averci provato sia due estati fa con un'offerta da 45 milioni più bonus che a giugno, mettendo sul piatto 80 milioni di euro, Mendes potrebbe essere l'asso nella manica della Vecchia Signora. In corsa anche il Milan, che dopo i tentativi in extremis ad agosto coltiva il sogno di chiudere il colpo Milinkovic. L'ex Genk è, infatti, il grande obiettivo di mercato di Leonardo, che a più riprese ha dichiarato di considerarlo uno tra i migliori al mondo nel suo ruolo. E dopo Higuain e Paquetà, il brasiliano vorrebbe regalare un altro colpo straordinario ai tifosi rossoneri.