23
Takumi Minamino è pronto a volare in Premier League. Un'operazione capolavoro fiutata da diverse società europee ormai da settimane: l'ala classe '95 del Salisburgo sta facendo benissimo, il suo rendimento è a livelli decisamente alti e per questo il Milan aveva pensato di bloccarlo come acquisto low cost tra gennaio e giugno. Tutto questo a causa di una clamorosa clausola rescissoria presente nel contratto del giapponese: poco più di 6 milioni di euro per prenderlo immediatamente, quasi incredibile per i prezzi attuali tanto da spingere Maldini, Boban e Massara a provarci con il suo entourage. Dialoghi avviati ma senza arrivare al traguardo.


COLPO CONCLUSO - Per il Milan è stata da subito una corsa complicatissima: Minamino ha dato preferenza alla Premier League, questione di contratto e prospettive, il giapponese ha voluto aspettare finché si è fiondato su di lui il Liverpool che ha praticamente chiuso il suo acquisto nelle ultime ore. Rapporti ottimi col Salisburgo da settimane, dirigenze amiche e clausola rescissoria che sarà versata per 6 milioni di euro promessi agli austriaci già per gennaio con Minamino che volerà da Jurgen Klopp. Proprio l'ex manager del Borussia Dortmund ha fatto la differenza, chiamate al giocatore per convincerlo e una grande stima nei suoi confronti, pedina ritenuta ideale per i Reds che lo attendono per le visite mediche a breve. Il Milan ha tentato il colpaccio con la clausola, l'inserimento del Liverpool ha bloccato tutto. Un rimpianto vero a quelle cifre...
  Ascolta "Minamino è il colpo top secret tentato dal Milan: il Liverpool fa saltare tutto" su Spreaker.