Commenta per primo



Gira che ti rigira il calcio brasiliano resta un punto di riferimento per operatori di mercato e talent scout. Nonostante l'ascesa di altre scuole calcistiche (Uruguay, Colombia etc etc) i talenti verdeoro sono sempre capaci di infiammare la fantasia di dirigenti e tifosi. Nelle ultime settimane il bomber più in voga è il potente Leandro Damiao dell'Internacional de Porto Alegre.
Claudio Mossio, riferimento italiano della Sivori & Asociados, svela a calciomercato.com un gustoso retroscena sull'ariete brasiliano: "L'ho proposto in Italia quando aveva un costo irrisorio. Ho conosciuto questo giocatore nel gennaio scorso quando ho portato Cavenaghi all'Internacional. Sono rimasto impressionato, ne ho parlato con 2-3 club italiani, valeva circa un milione e mezzo. Era poco conosciuto e la maggior parte dei dirigenti era dubbiosa anche perchè il ragazzo aveva giocato poco fino a quel momento. Difficoltà nel proporre i giovani in Italia? I talenti portano sempre con se qualche incognita, ma sicuramente le squadre straniere osano di più, in particolare olandesi e portoghesi".
Se Leandro Damiao è già un uomo copertina in Brasile (Vale una ventina di milioni ed è stato accostato a Tottenham, Roma e Fiorentina) il prossimo golden boy brasiliano, secondo Mossio,  potrebbe esser Alex dos Santos Gonçalves, attaccante 21enne dello stesso Internacional con esperienze nel Gremio e nel campionato serbo



    
 
Alex dos Santos Gonçalves
Data di nascita: 20/05/1990
Altezza: 1m83cm
Esordio: 03/02/2011 (Inter 3-1 Juventude)