Commenta per primo

Pareggio per il Modena, oggi in grande difficoltà contro un Crotone ben messo in campo da Menichini. Squadra emiliana incapace di fare gioco: nel primo tempo solo due tiri pericolosi di Bassoli dalla distanza. Calabresi pericolosi con Sansone e De Giorgio, che di piede e di testa preoccupano Caglioni. Tant'è che al 27' arriva il vantaggio: angolo di Calil, testa di Eramo in anticipo sul primo palo e Caglioni non può opporsi. Fine primo tempo tra i fischi per il Modena. La ripresa si apre con il Crotone subito pericoloso: salvataggio sulla riga di Dalla Bona su conclusione di Abruzzese. Al 15' su cross di Milani dalla destra, Fabinho prolunga la traiettoria in area, Greco e Eramo allungano il piede e palla in gol (la moviola stabilirà l’autogol del giocatore crotonese). Il Crotone reclama un calcio di rigore su Sansone, non visto dall'arbitro Baratta di Salerno. In conclusione di partita Modena in nove per espulsione di Bassoli e infortunio di Milani. Stavolta il pubblico modenese applaude i superstiti di Bergodi.

MODENA

Il centrocampista del Modena, Alessandro De Vitis: 'Ho fatto gli ultimi 25 minuti che non mi reggevo in piedi per una botta al ginocchio. A parte il primo tempo giocato male, nella ripresa abbiamo avuto cuore a lottare fino in fondo. Ci abbiamo messo proprio quello che in settimana ci è stato detto di non avere, il carattere; riuscire a pareggiare e rimontare in queste condizioni è stata una grande prestazione. La crisi non è passata, dobbiamo continuare a lavorare e provare questo nuovo modulo. Abbiamo bisogno di tempo per apprendere meglio il gioco, ma oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra, e questo è un ottimo punto di partenza. Penso ci manchi anche un po' di fortuna per portare a casa i tre punti'.

CROTONE

L'allenatore del Crotone, Leonardo Menichini: 'Oggi non abbiamo vinto perché abbiamo sbagliato troppe palle gol. Dovevamo invece essere più cinici, e più attenti nelle conclusioni. L'arbitro non può non vedere un rigore così, che probabilmente ci avrebbe portato sul 2-0 e avrebbe chiuso la partita. Questo è un rammarico. Nell'unica azione del Modena ci siamo fatti autorete, e questa invece è sfortuna, ma dobbiamo continuare a giocare e fare meglio, e cercare di migliorarci in quelli che sono i nostri difetti. Non so se la mia panchina e quella di Bergodi siano traballanti: noi allenatori siamo abituati a voi giornalisti, che appena perdiamo due partite ci mettete in discussione. Fa parte del mestiere, del gioco, quindi grande serenità e si va avanti, e se dovesse accadere... la vita va avanti, tutto normale'.