2

Intervenuto ai microfoni di Tuttojuve, l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi, ha fatto il punto sulla stagione della Juventus e sulle future mosse di mercato dei bianconeri in vista del 2016: "L'annata 2015 è stata più che ottima. Quest'anno ha cominciato male, ma ha recuperato diventando l'avversario numero uno di chi vuole diventare campione d'Italia. Penso che la Juventus sia li a perseguire i suoi obiettivi".

LA SORPRESA - "Mi ha sorpreso Mandzukic, l'ho conosciuto come professionista molto serio, lavoratore eccezionale, ma come goleador meno, invece si è trasformato in un attaccante moderno che sa soffrire, aiutare i compagni e segnare anche i gol, speriamo solo che continui. Scudetto? La lotta sarà sicuramente tra Inter che non ha coppe e la Juventus che saprà soffrire e andare avanti nonostante i parecchi impegni".

MERCATO FERMO - "Secondo me la Juventus non deve fare niente, aspettarsi qualcosa da questo mercato vuole dire riparare quello fatto precedentemente e non far bene a giugno e luglio, sul mercato ci sono poche possibilità perchè chi ha i giocatori buoni in questo momento se li tiene".

ANCORA CALCIOPOLI - "Io sto seguendo tutto quello che succede nel calcio, come quello in riva al fiume, Blatter che ha avuto una parte in Calciopoli è già caduto e avete visto le conseguenze, magari faceva in modo da far fuori chi dava fastidio per tenere le redini del calcio e non seriamente, succede a tanti altri come in Italia come chi è morto e sempre vivo, i fatti dimostreranno che gli unici seri eravamo noi".