15
"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia"".

Una settimana da sogno per il 15enne Callum Hynes, il raccattapalle che martedì scorso ha regalato "l’assist" vincente agli Spurs nella sfida di Champions League contro l’Olympiakos, su pronta esortazione del nuovo allenatore Josè Mourinho, premiato con la possibilità di fare conoscenza con lo Special One, piombato in casa mentre era intento a studiare matematica. Ma non è finita qui: sabato infatti è stato invitato dal portoghese a pranzare con la squadra per poi seguire al suo fianco il match contro il Bornemouth, vinto per 3-2.

PRANZO CON LA SQUADRA - Il raccattapalle del Tottenham, che aveva accelerato la rimessa laterale di Aurier da cui è nato il 3-2 in rimonta contro i greci, ha mangiato con tutta la squadra nel pre-partita contro le Cherries, prima di seguire il match accanto all'allenatore degli Spurs, con diversi cenni d'intesa.

L'ELOGIO DI MOU E LE FOTO CON KANE - Di lui Mourinhho aveva dichiarato: "È un ottimo raccattapalle: riesce a capire il gioco, a leggere la partita. Non resta a guardare gli spalti o le sciarpe dei tifosi. Lui è lì per leggere l’andamento della partita e partecipare al gioco della squadra". Nel mentre tante foto con i suoi idoli, da Harry Kane a Christian Eriksen, da Heung Min Son a Serge Aurier: sorrisi e diapositive di un pranzo che il giovane Callum non dimenticherà mai. Vedere per credere:

@AleDigio89