86
"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia"".

I tifosi del Milan non sopportano più Suso: l'esterno spagnolo è l'unica costante di una squadra che a causa degli scarsi risultati negli ultimi anni ha cambiato tutto e più volte ma con una reiterazione, l'utilizzo smodato del numero 8. Senza pause, senza interruzioni, senza stop: qualunque sia l'allenatore e nonostante i numerosi impegni ravvicinati, l'esterno di Cadice è sempre al suo posto, titolare e quasi mai sostituito. Dopo la rete del Lecce messa a segno da Calderoni al 92' nell'esordio a San Siro del nuovo tecnico Stefano Pioli, la protesta è montata sul web in maniera definitiva: Suso infatti, dopo una prestazione già insufficiente, non si premura di andare a chiudere il tiro dell terzino salentino, che batte Donnarumma regalando il 2-2 ai giallorossi.

I NUMERI NEGATIVI E LA PROTESTA DEL CLACSON: 'FINCHE' GIOCA...' - Non solo: in questo inizio di Serie A, Suso è il giocatore che ha sbagliato più dribbling (11), quello che ha perso più palloni (32) e vinto meno tackles (2/7) nelle prime otto giornate di campionato rossonero. Una protesta che in alcuni casi ha toccato anche l'ironia, come dimostra la bizzarra insurrezione lanciata su Twitter da un tifoso rossonero: "Gioca Suso? E io suono il clacson", con alcuni video postati in mezzo al traffico con la mano fissa sul clacson. La spiegazione: "Volevo dire all'Ac Milan che io, dato che non so più cosa fare, per protesta fino a che vedrò in campo Suso farò così: andrò in giro suonando il clacson perennemente, finché non vedo più Suso in campo. Non so scherzando, io sto proseguendo così e lo farò ininterrottamente. Il discorso è semplice: se volete tornare a dormire, togliete Suso. Questa è una forma di protesta tutto sommato civile che si rende necessaria. Io ho preso l'impegno e proseguo, non me ne frega niente. Non credete che a me porti qualche vantaggio, probabilmente se mi fermano mi portano in caserma e dovrò spiegare all'appuntato che ho preso un impegno. Se voi continuerete a schierare Suso dovrete spiegare alle autorità cosa c...sta succedendo in questo Paese, perché tutti vanno in giro suonando". 

#SUSOUT DIVENTA TREND TOPIC - La protesta non si è fermata lì e stamattina è arrivato un nuovo video: "Buongiorno amici, buongiorno Milan, avanti tutta la settimana", afferma il tifoso anti-Suso, rigorosamente armato di clacson. Contestazione pacifica e curiosa, a differenza di quanto sta avvenendo sui social in queste ore: è infatti montato l'hashtag #Susout, che in poche ore è diventato trend topic in Italia, testimoniando il malcontento di una tifoseria che al momento non vede via di uscita e che non si capacita più la presenza in campo di un calciatore da tempo non all'altezza. 

@AleDigio89