4
"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia"".

Il Liverpool ha deciso di offrire gli steward di Anfield per gestire la ressa nei supermercati della città inglese in seguito all'emergenza Coronavirus: lo ha comunicato direttamente l'amministratore delegato dei Reds, Peter Moore, che ha annunciato l'iniziativa di aiuto e supporto per controllare quanto accade fuori dai grandi magazzini per la vendita self-service di prodotti alimentari.

'GLI STEWARD DI ANFIELD SONO IN MIGLIORI' - Ecco le sue parole: "Gli steward di Anfield sono i migliori e non vedono l'ora di poter aiutare in qualunque modo". L'Inghilterra è piombata in piena emergenza Coronavirus, nonostante le parole del primo ministro Boris Johnson, e i club di Premier hanno pensato ad alcune iniziative benefiche. 
JOHNSON PRENDA NOTA - Come avvenuto in Italia, i supermercati sono stati presi d'assalto e così il Liverpool ha deciso di intervenire a supporto dei distributori di alimentari inglesi. Questo il comunicato apparso sui social del Liverpool e di Moore: "Messaggio ai gestori dei supermercati nel Merseyside. I nostri steward stanno offrendo il loro tempo e le loro competenze nel volontariato per aiutare con il controllo della folla, la gestione delle code, il controllo del parcheggio, l'assistenza agli anziani e agli infermi per portare i generi alimentari nelle loro auto. Sono davvero i migliori del settore e sarebbero lieti di aiutarvi in qualsiasi modo voi riteniate opportuno (e sicuro) nei vostri locali". Colpo di genio all'inglese, Johnson prenda nota. 

@AleDigio89