9
"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia""

Ieri i tifosi del Feyenoord hanno commosso l'intero panorama internazionale, calcistico e non: da lacrime il gesto dei fan del "club van het volk", il "club del popolo", che hanno realizzato una splendida coreografia con migliaia di candele accese, all'ingresso della squadra nel match casalingo del De Kuip contro il PEC Zwolle, per ricordare la madre del centrocampista Tonny Emilio Trindade de Vilhena, deceduta il 30 ottobre scorso.
'YOU'LL NEVER WALK ALONE', RISCATTO PER I FATTI DI ROMA - Vilhena, cresciuto nel Feyenoord e a Rotterdam dal 2003, ha vissuto un periodo difficilissimo, dato che ha dovuto accompagnare la madre in un percorso complicato attraverso una lunga malattia incurabile, conclusosi purtroppo con la dipartita della genitrice. Il classe '95, tra i più amati dai supporters del Feyenoord, ha ricevuto in regalo questa coreografia da brividi: migliaia di candele accese per ricordare la madre e l'incessante coro "You'll never walk alone", cantato anche dai tifosi ospiti. Tonny non ha potuto trattenere le lacrime: un gesto che riqualifica anche la tifoseria del club di Rotterdam, la cui reputazione in Europa era stata rovinata due stagioni fa, quando misero a ferro e fuoco Roma in una trasferta di Europa League. 
@AleDigio89