I media spagnoli ne sono certi: sulla base di 70 milioni di euro c’è già l’accordo tra il Real Madrid e la Roma per il trasferimento di Alisson ai Galacticos. In questo caso, però, le trame della dirigenza madrilena non avranno effetti catastrofici come è successo nell’affaire Hierro-Lopetegui. Tradotto in altre parole, non ci saranno conseguenze dirette per Alisson, che giocherà il suo mondiale e lo farà pure da protagonista, in barba ai rumour di mercato. Di questo sono convinti i bookmaker, secondo i quali il numero uno del Brasile (nonché della Roma) è il grande favorito nella scommessa sul Guanto d’Oro, premio assegnato al miglior portiere della manifestazione. È dato a 3,00 sul tabellone Sisal Matchpoint e precede David De Gea (altro portiere nel mirino del Real) offerto a 5,00,e Thibaut Courtois, a 7,50. Addirittura, i quotisti si spingono a prevedere che Alisson potrebbe segnare una rete all’esordio dei verdeoro, contro la Svizzera, ipotesi poco probabile, ma comunque considerata in tabellone a 33 volte la posta. Infine, le quote vanno anche oltre, fino al 2021 per la precisione. Riuscirà Alisson entro quella data, si chiedono i bookmaker, a vincere il Pallone d’Oro: considerando la bassa frequenza con cui i portieri trionfano, la possibilità è piazzata a 100 contro 1.