Commenta per primo

Il centrocampista del Milan, Riccardo Montolivo, ospite alla presentazione della 37.a edizione del Trofeo Dossena, ha parlato del momento della formazione rossonera e della sfida pareggiata contro il Napoli: "Speravamo di poter portare casa la vittoria per avvicinarli in classifica, non ci siamo riusciti anche per merito loro, di fronte c'era una grande squadra. Dispiace, ma comunque i punti che ci mancano non sono quelli di domenica ma quelli di Firenze; però guardiamo avanti, siamo con quattro punti di vantaggio dalla Fiorentina e quattro di ritardo dal Napoli. Cerchiamo di mantenere la posizione e vediamo". 

Domenica ci sarà Juventus-Milan: "Andremo ad affrontare una squadra forte, sia nei singoli che nel collettivo - prosegue Montolivo - ha meritato e sta meritando di vincere lo Scudetto, sarà una gara molto difficile ma andremo a giocarcela a viso aperto perché siamo il Milan e scendiamo in campo per vincere tutte le partite. Balotelli ancora fuori? Abbiamo Pazzini che sta facendo un campionato molto importante, finora ha realizzato 13 gol. Speriamo che Mario possa ersero dei nostri; se così non fosse abbiamo delle alternative importanti".

El Shaarawy, attorno al quale si è creato un caso mediatico, domenica è finito in panchina contro il Napoli: "L'ha presa bene, l'ho sentito anche oggi ed è tranquillo. Ovviamente è dispiaciuto perché sono partite che tutti vorrebbero giocare; però l'allenatore ha ritenuto che fosse il caso di farlo riposare e va bene così".

Domenica Juventus-Milan sarà anche l'occasione per mettere di fronte Montolivo e Pirlo: "Sarà una bella sfida - conclude l'ex centrocampista della Fiorentina - Andrea è tra i migliori giocatori al mondo in quel ruolo, ma ce ne sono anche altri nella Juve, quindi dovremo stare attenti non solo ad Andrea".