56

Ai microfoni di Inter Channel è intervenuto il presidente Massimo Moratti, che ha parlato di questo inizio di stagione nerazzurro: "Fondamentale per una squadra che voglia vincere è la difesa forte, questo l'ho imparato da ragazzo con l'Inter di allora - ha esordito il presidente - quando abbiamo vinto abbiamo sempre avuto una difesa che funzionava. Ora stiamo ricominciando ad averla".

Poi sul calciomercato: "I giovani sono stati presi apposta perché già pronti. Avevano anche potenziale oltre ad essere giovani. Da quel punto di vista lì non abbiam sbagliato. Poi c'è bisogno dell'allenatore che sia d'accordo con la politica e che soprattutto sappia poi sfruttare questa situazione". Ovviamente non poteva mancare un giudizio su Walter Mazzarri, un tecnico capace di entrare nel cuore dei tifosi nel giro di tre partite: "E' giusto perché lavora tanto, come il giocatore che si dà da fare in campo ma ha qualità. Un nome su tutti: Ince. E' stato un solo anno e mezzo ma resta nella memoria di tutti come un grande interista e umanamente una persona apprezzabile. Mazzarri ha le idee chiare e ha un modo di fare molto bello sia con i giocatori che con la società".

Alla ripresa dei campionati ci sarà Inter-Juventus, in uno stadio San Siro tutto esaurito: "Penso che sia giusto, è una partita attesa comunque. E poi le due squadre hanno fatto bene nelle ultime partite. Io stesso come tifoso la aspetto".