Marc Marquez su Honda ha conquistato la pole position nel Gran Premio d’Austria, dodicesimo atto del mondiale della MotoGP 2018 disputato sul Red Bull Ring. Completano la prima fila Dovizioso e Lorenzo, male Valentino Rossi: partirà quattordicesimo.

BUIO ROSSI - Si sapeva che sarebbe stato un circuito favorevole alle Ducati. Ed è così nelle FP4: Dovizioso primo, Lorenzo secondo, Petrucci terzo. En-plein. Quarto Marquez, solo contro tutti. Le difficoltà paventate alla vigilia trovano riscontro per Valentino Rossi, che chiude dodicesimo e deve dunque affrontare la Q1: contenderà il pass ad Aleix Espargaro, Bautista, Smith, Morbidelli, Miller, Redding, Pol Espargaro, Luthi, Abraham, Rins, Syahrin, Simeon. A portarsi subito in testa sono Bautista e Smith, mentre il Dottore non va oltre un’incolore sesta piazza. Quando restano due minuti scavalca Smith, ma è un fuoco di paglia. Rins e il solito Smith lo superano. E ancora, Bautista si riporta primo: con Rins avanza al turno successivo.
 
DOCCIA FREDDA DOVI - Bautista e Rins si aggiungono in Q2 a Dovizioso, Lorenzo, Petrucci, Marquez, Iannone, Pedrosa, Crutchlow, Rabat, Zarco, Vinales. Subito brillante Marquez, sotto l’1.24. Come lui Dovizioso, subito alle sue spalle. Ottimo terzo tempo per Zarco, poi Lorenzo si piglia la pole provvisoria. Riattacca Marquez, primo e in grado di battere, nel giro successivo, il suo stesso tempo con 1.23.241. Per una questione di due millesimi Dovizioso chiude secondo, Lorenzo tallona ma è terzo. Quarto Petrucci, poi Crutchlow, Zarco, Rabiot, Iannone, Pedrosa, Rins, Vinales e Bautista.