Commenta per primo

Colpa dell'arbitro! Uno degli alibi più diffusi nel calcio italiano per giustificare una sconfitta è senz'altro quello di puntare il dito contro i direttori di gara. Quest'anno il via è stato dato dal premier Berlusconi dopo il ko del suo Milan a Cesena, poi Fiorentina, Udinese e Palermo hanno seguito l'esempio seppur con modi e stili diversi.

Calciomercato.com farà il punto della situazione ogni settimana per analizzare tutti gli errori arbitrali in Serie A aggiornando una classifica 'virtuale' senza sviste, tenendo conto solo di quelle che hanno inciso sui risultati. Ecco il riepilogo degli episodi chiave nelle prime due giornate di campionato.

1ª GIORNATA
Fiorentina-Napoli 1-1 (Gervasoni): gol fantasma di Cavani, il cui colpo di testa prende la traversa e rimbalza fuori dalla linea di porta, ma l'arbitro concede la rete.

2ª GIORNATA
Cesena-Milan 2-0 (Russo): due gol annullati a Pato per un fuorigioco inesistente ed un presunto fallo di mano.
Inter-Udinese 2-1 (Brighi): manca un rigore per parte, Zapata su Eto'o e Cordoba su Pinzi.
Juventus-Sampdoria 3-3 (Mazzoleni): da annullare per fuorigioco due gol bianconeri segnati da Pepe e Quagliarella.
Lecce-Fiorentina 1-0 (Orsato): regolare il gol annullato a Kroldrup per un fuorigioco inesistente.

Questo invece l'analisi sulle partite giocate nel week-end (3ª GIORNATA).
Cesena-Lecce 1-0 (Rocchi): uno scambio di persona con il giapponese Magatomo costa l'espulsione a capitan Colucci.
Fiorentina-Lazio 1-2 (Damato): generoso il rigore assegnato ai viola per una lieve trattenuta di Ledesma su Cerci, che accentua la caduta. Sull'1-1 gol annullato a Gilardino per un fuorigioco millimetrico su lancio di Vargas.
Milan-Catania 1-1 (Morganti): regolare il pareggio di Inzaghi, tenuto in gioco da Capuano sull'assist di Ronaldinho.
Palermo-Inter 1-2 (Romeo): i rosanero chiedono due rigori per gli interventi di Chivu su Nocerino e Cassani, il difensore romeno rischia grosso. Eto'o si trova davanti al portiere e viene fermato per un fuorigioco che non c'è di poco.
Parma-Genoa 1-1 (Rizzoli): gol giustamente annullato a Bojinov per fuorigioco. Zaccardo, già ammonito, non viene espulso per il fallo di mano sul rigore segnato da Toni e poi segnerà l'1-1. Nella ripresa gol fantasma di Marques respinto sulla linea da Eduardo.
Roma-Bologna 2-2 (Peruzzo): in fuorigioco il gol di Borriello, regolare quello annullato a Juan. Rigore negato al Bologna per un fallo di mano di Mexes, sospetto contatto in area giallorossa tra Pizarro e Siligardi.
Sampdoria-Napoli 1-2 (Valeri): Cassano lancia Pozzi, che parte in offside e poi subisce un netto fallo da rigore da Cannavaro. Dubbia la posizione di Hamsik nell'azione dell'1-1.
Udinese-Juventus 0-4 (Bergonzi): i friulani protestano per un episodio a inizio partita sullo 0-0, quando Chiellini stende Sanchez al limite dell'area e non viene espulso per aver interrotto una chiara occasione da gol.  

CLASSIFICA VIRTUALE (Squadra - Punti virtuali - Punti reali - Saldo):
Brescia 6 6 (0)
Chievo 6 6 (0)
Genoa 6 4 (-2)
Sampdoria 6 4 (-2)
 Lazio 6 6 (0)
Cesena 5 7 (+2) 
Inter 5 7 (+2)
Milan 5 4 (-1) 
Bari 5 5 (0)
Cagliari 5 5 (0)
Napoli 4 5 (+1)
Catania 4 4 (0)
Fiorentina 4 1 (-3) 
Juventus 3 4 (+1)
Parma 3 4 (+1) 
Bologna 2 2 (0)
Roma 2 2 (0)
Palermo 2 1 (-1)
Lecce 1 3 (+2)
Udinese 0 0 (0).