Commenta per primo

Ogni settimana Calciomercato.com fa il punto della situazione per analizzare i principali errori arbitrali in Serie A, aggiornando una classifica 'virtuale' senza sviste che tenga conto solo di quelle che hanno inciso sui risultati. Ovviamente il prodotto finale va preso con le pinze, in quanto ci sono troppe variabili in gioco.

Ecco l'analisi delle partite giocate nel week-end (12ª GIORNATA).

Bari-Parma 0-1 (Brighi): Barreto si lascia un po' cadere sul rigore, che poi Parisi sbaglia ma andava ripetuto perché al momento del tiro c'erano troppi giocatori in area. Masiello espulso per una brutta entrata a forbice su Marques. Donati protesta e si becca il secondo giallo.
Bologna-Brescia 1-0 (Pierpaoli): corretta l'espulsione di Mudingayi per doppia ammonizione in seguito ai falli su Diamanti e Zebina. Nel finale il Bologna chiede un rigore ma, sul colpo di testa di Buscè, Martinez non fa fallo di mano.
Cagliari-Genoa 0-1 (Romeo): Ariaudo devia col braccio il tiro di Toni, poteva starci il rigore.
Fiorentina-Cesena 1-0 (Giannoccaro): partita corretta senza episodi incriminati.
Inter-Milan 0-1 (Tagliavento): netto il rigore su Ibra, ma mancano le ammonizioni a Materazzi, Ambrosini e Gattuso, che sarebbe stato espulso dopo il fallo su Sneijder al limite dell'area. Gol giustamente annullato a Robinho per fuorigioco. Abate viene ammonito nel primo tempo per una trattenuta su Eto'o e nella ripresa reagisce ingenuamente alla provocazione di Pandev: giallo all'interista e rosso per doppia ammonizione al terzino milanista.
Juventus-Roma 1-1 (Rizzoli): l'entrata di Chiellini su Mexes era da rigore. Sulla punizione di Totti, in barriera Pepe salta col braccio largo: giusto fischiare il rigore. All'inizio manca un'ammonizione a Felipe Melo per un fallo da dietro su Totti. Nel finale Del Piero cade in area, ma non c'è fallo. A palla lontana Borriello fa un piccolo sgambetto a Chiellini, che poi nel recupero non vorrebbe uscire dal campo nonostante sia sanguinante per sfruttare le sue doti aeree su punizione.
Lazio-Napoli 2-0 (Bergonzi): in occasione del vantaggio, sul lancio di Mauri, Zarate controlla il pallone con la spalla. La Lazio chiede due rigori per l'intervento di Grava (prende la palla) su Floccari e per la leggera spinta di Zuniga su Bresciano, che si lascia cadere.
Palermo-Catania 3-1 (Valeri): gol giustamente annullato a Ilicic per fuorigioco. Regolari le 3 reti del Palermo. Potenza tiene in gioco Ilicic che serve Pastore, poi in linea con Terlizzi sul passaggio di Miccoli. Silvestre tiene in gioco Maccarone, che sforna l'assist per il tris di Pastore.
Sampdoria-Chievo 0-0 (Pinzani): gol annullato a Pozzi, che è in fuorigioco sulla sponda aerea di Pazzini.
Udinese-Lecce 4-0 (Mazzoleni): Floro Flores è in fuorigioco sul primo e sull'ultimo gol. 

CLASSIFICA VIRTUALE (Squadra - Punti virtuali - Punti reali - Saldo):
Milan 23 26 (+3)
Palermo 20 17 (-3)
Roma 20 19 (-1)
Lazio 19 25 (+6)
Genoa 19 17 (-2)
Inter 19 20 (+1)
Napoli 18 21 (+3)
Juventus 18 20 (+2) 
Chievo 18 16 (-2)
Fiorentina 16 15 (-1)
Sampdoria 16 16 (0)
Brescia 15 11 (-4)
Udinese 15 17 (+2)
Bologna 14 14 (0)
Catania 14 14 (0)
Cesena 13 11 (-2) 
Parma 12 14 (+2)
Cagliari 11 11 (0)
Bari 9 9 (0)
Lecce 8 12 (+4).