16
La Corte d'Appello della Figc ha respinto il ricorso di Aurelio e Luigi De Laurentiis in qualità di amministratori delegati di Napoli e Bari contro la norma federale che impone alle società di risolvere i casi di multiproprietà entro l'inizio della stagione 2024-2025. Il verdetto conferma le decisioni del primo grado. Ora i De Laurentiis, assistiti dall'avvocato Mattia Grassani, faranno ricorso al Collegio di garanzia presso il Coni per l'ultimo grado della giustizia sportiva. Poi ci sarà eventualmente la giustizia amministrativa con Tar e Consiglio di Stato. Se nemmeno a questo punto riuscisse a ottenere un giudizio favorevole, la famiglia De Laurentiis sarebbe costretta a cedere uno dei due club entro il 30 giugno 2024.