15
Per molti, è il giocatore che più ricorda il Fenomeno Ronaldo. Sprint, dribbling e tanti gol, queste le prove del talento di Luis Muriel. Qualità che negli anni il colombiano non è mai riuscito a mostrare con continuità, fino a questa stagione. Il 2020/21 è infatti la sua annata migliore della carriera: a 30 anni Lucho, come lo chiamano i compagni dell'Atalanta, ha trovato la serenità giusta per prendersi meno pause possibile dalle gare. A testimoniarlo sono i numeri: 22 gol segnati in stagione, di cui 18 in campionato, con ben nove assist

TRA INTER E MILAN - Titolare o riserva di lusso, Luis è uno che sa spaccare le partite. E questa capacità di essere subito decisivo ha attirato su di lui gli occhi di tante big. Si è parlato molto dell'interesse dell'Inter per il classe '91, che invece rappresenta un vero e proprio rimpianto per il Milan, visto che nel gennaio 2019, in uscita dal Siviglia, era stato a un passo dai rossoneri prima di trasferirsi alla Fiorentina, cui aveva dato la sua parola.

FUTURO SCRITTO - I corteggiamenti, concreti o meno, per il colombiano sono però destinati a infrangersi contro il muro alzato dall'Atalanta. Per informazioni, chiedere all'amministratore delegato Luca Percassi, che qualche settimana fa ha blindato il suo attaccante: "Muriel è un talento straordinario e noi ce lo teniamo ben stretto". Il presente è un record che può ancora essere migliorato, il futuro è già scritto: Muriel è diventato un Fenomeno e non vuole fermarsi.