Commenta per primo

Dopo l´ufficializzazione dell´arrivo sulla panchina del Cesena di Marco Giampaolo ed il rinnovo dei contratti di Antognoli e Colucci, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Radio Sportiva Lorenzo Minotti, direttore sportivo del Cesena. Queste le sue parole sul nuovo allenatore, sul mercato e sui rinnovi di contratto:

ANTOGNOLI - "Antognoli quest anno è stato uno dei perni fondamentali del nostro campionato. E´ un giocatore cha ha trovato un equilibrio fisico eccezionale e quindi l´età non conta. Si è trasferito a Cesena facendo una scelta di vita, nello spogliatoio è un leader quindi era giusto rinnovargli il contratto perché ha uno spirito ed una voglia invidiabile".

FICCADENTI - "Nel corso della stagione ha pagato alcune situazioni ambientali. Le difficoltà sono state tante quindi a fine campionato abbiamo deciso, consensualmente, di dividere le nostre strade. A lui vanno i nostri ringraziamenti e l´augurio di trovare presto una sistemazione degna del suo calibro".

GIAMPAOLO - "Scegliendo lui, abbiamo voluto proseguire in un progetto iniziato lo scorso anno con Ficcadenti. Sono sei anni consecutivi che Marco Giampaolo inizia la stagione sulla panchina di una squadra di Serie A. E´ stato sfortunato perché ha subito qualche esonero ma questo non toglie niente al suo valore di grande allenatore. E´ un maestro del calcio e speriamo di costruire con lui un progetto importante".

NAGATOMO - "Io credo che il trasferimento di Nagatomo all´Inter sia una formalità. L´accordo era stato fissato a gennaio ma per degli intoppi burocratici non si è potuto concretizzare. Il passaggio è praticamente scontato e mancano solo alcune firme per renderlo ufficiale. Sicuramente la prossima settimana completeremo il suo passaggio e discuteremo di qualche giovane interista che potrebbe venire nella nostra squadra". 

PAROLO - "Parolo interessa a tanti club però le squadre stanno ancora definendo le loro strategie e non abbiamo ricevuto nessuna offerta ufficiale. Devo ammettere che il nostro Presidente ha incontrato il Genoa la scorsa settimana ma non è partita ufficialmente la trattativa. Il loro interesse è dovuto soprattutto alla presenza di Capozucca, che conosce molto bene Parolo. Sappiamo dell´interesse della Fiorentina anche se non c´è mai stata una trattativa vera e propria. Il giocatore, comunque, è in comproprietà quindi bisognerà prendere accordi anche con il Chievo oppure risolvere prima la comproprietà".

STRATEGIE MERCATO - "Le nostre strategie si baseranno sulle idee del nostro allenatore. Lui darà delle indicazioni e inciderà nelle scelte di mercato. Dobbiamo fare tante operazioni e continueremo con il nostro stile: dare spazio a qualche giocatore che viene da infortuni o che cerca un´occasione di riscatto, investire nei giovani (come è successo con Parolo e Giaccherini), ed infine affidarci a giocatori di esperienza. Il nostro obiettivo è verificare se c´è la possibilità restare in Serie A a lungo e non da semplici meteore".