66
Interessante retroscena di mercato rivelato a Yuto Nagatomo in un'intervista concessa a Inter Channel, al programma Inter Nos. Il giapponese è in trattativa per firmare un nuovo contratto, visto che è in scadenza: "Mi piace tutto dell’Inter, voglio rimanere qui. Ho rifiutato un’offerta del Manchester United, il mio desiderio è stare qui. Con Mancini il rapporto è ottimo. Terzo posto? Sì, io credo che riusciremo ad arrivare terzi. I risultati arriveranno, anche se ora mancano. Dobbiamo crederci. Preferisco giocare terzino. Quest’anno è il periodo più bello all'Inter, mi trovo benissimo sia con Mancini sia con i compagni. Quelli con cui mi sono trovato meglio erano Sneijder, Materazzi, Zanetti e Cassano. Marco mi insegnava l’italiano, mettendoci dentro qualche parolaccia". 
L'Inter non è in buo momento, Nagatomo riflette: "Non so quale sia il motivo, noi stiamo lavorando bene. Nel calcio capita, però vogliamo rialzarci e lo faremo. Dobbiamo giocare la Champions League, io l’ho giocata per due anni ed è incredibile. Contro la Fiorentina non dobbiamo commettere errori, dimenticare l'andata e pensare positivo. La partita si vincerà vincendo gli uno contro uno. Venire in Italia è stato difficilissimo, non capivo nulla dell’italiano. A Cesena c’era Ficcadenti e io non avevo un interprete, all’inizio è stata davvero difficile. Poi sono andato a scuola ed è migliorato tutto. L'avversario più difficile? Pato in Cesena-Milan. Compagno di stanza? Prima era Ranocchia, ora Eder. Non gioco alla playstation, sono scarso. Leggo un po’ di psicologia e filosofia giapponese", riporta FcInterNews.it.