395
Salgono in maniera vertiginosa le quotazioni di Radja Nainggolan per l’Inter. Il belga è tornato il principale obiettivo di mercato dei nerazzurri a distanza di un anno e, stavolta, la Roma non sembra opporre resistenze particolari al suo addio. Le parti trattano costantemente nella ricerca della soluzione che accontenti tutti. Oggi il Corriere dello Sport svela due dettagli importanti: il belga si sarebbe già promesso a Luciano Spalletti (e per questo avrebbe detto no alla Cina) e la Roma avrebbe accettato di inserire una contropartita tecnica come richiesto dai nerazzurri. 

CONTROPARTITA - La Roma è entrata nell’ottica di sacrificare il Ninja per ringiovanire la rosa della Roma, mentre il direttore sportivo dell’Inter Ausilio vuole fare un importante regalo a Luciano Spalletti, grande estimatore del centrocampista belga dai tempi di Roma. L’Inter inizialmente ha proposto alla Roma Matias Vecino, Antonio Candreva e Joao Mario, ma Monchi è rimasto freddo sulle proposte. In alternativa, il direttore sportivo giallorosso valuta la possibilità di inserire nella trattativa uno dei giovani della Primavera dell’Inter, visionati durante tutta la stagione e anche ieri nella finale contro la Fiorentina. Nel mirino del direttore sportivo della Roma ci sono Pompetti, Bettealla e Pinamonti. L’agente di quest’ultimo è da poco Mino Raiola, che ha diversi interessi a Trigoria.

CIFRE - L’inserimento di un giovane, con conseguente plusvalenza per l’Inter, potrebbe contribuire a diminuire la differenza di valutazione esistente. Monchi parte da una valutazione di 40 milioni (la cifra messa sul piatto dal Guangzhou), l’Inter punta ad abbassare il prezzo col via libera del giocatore. La valutazione di mercato del Ninja oscilla tra i 30 e i 35 milioni. Dopo i primi contatti tra il club di Corso Vittorio Emanuele e l’agente del giocatore Beltrami, è il momento dell’ingresso in scena delle società.