108
Martedì tornerà a essere un giocatore dell'Inter, ma a Milano rischia di essere solo di passaggio. L'Inter continua a considerare Radja Nainggolan sul mercato, per Conte non è una soluzione, motivo per il quale Marotta ha avuto l'imput di cederlo al miglior offerente. Qui sorgono però due problemi, il primo è legato al prezzo di vendita, per non fare una minusvalenza è necessario incassare almeno 19 milioni, il secondo va trovato nella volontà del belga di tornare a Cagliari, dove ha chiuso l'ultima stagione, collezionando 6 gol e 6 assist in 26 partite di campionato.

PRESTITO - Un bel problema per i nerazzurri, che vorrebbero fare cassa, per poi girare i soldi incassati dalla sua cessione verso altri obiettivi (Ndombele, Vidal e Kanté sono i nomi caldi per il centrocampo). Il Cagliari, infatti, ha aperto alla conferma del Ninja ma non intende acquistarlo a titolo definitivo. Forte della volontà del giocatore, torneranno a chiederlo all'Inter in prestito annuale, una formula non particolarmente gradita al club guidato dal gruppo Suning.

STIPENDIO - A tutto questo va aggiunto il nodo ingaggio. L'anno scorso l'Inter ha partecipato attivamente al pagamento dei 4,5 milioni di euro di stipendio di Nainggolan, quest'anno non ne vuole sentir parlare. La soluzione, insomma, non è dietro l'angolo. Nainggolan vuole solo il Cagliari, il Cagliari lo vuole in prestito, l'Inter non vuole perderci dei soldi. Qualcuno dovrà fare un passo indietro.