5

Il calciomercato, in fondo, non finisce mai. Pochi giorni di sosta dopo la fine delle operazioni estive e subito si lavora per il futuro. C'è gennaio all'orizzonte, ma la prospettiva è già al prossimo anno, in particolare con i calciatori in scadenza di contratto nel 2014 e che non sono in procinto di rinnovare. Per un grande club aggiudicarsi un giocatore di grandi qualità a parametro zero è un affare notevole, ma per riuscirci bisogna muoversi decisamente in tempo, andando a lavorare sugli obiettivi in 'tempi non sospetti'.

È il caso del Napoli, che sa perfettamente che a centrocampo manca un elemento di grandi qualità tecniche, possibilmente con doti da regista. Javier Mascherano è un obiettivo concreto, ma il d.s. azzurro Riccardo Bigon monitora tre centrocampisti che il prossimo anno dovrebbero liberarsi a parametro zero. Un sogno vero e proprio, forse impossibile, è Xabi Alonso del Real Madrid. 31 anni e un contratto in scadenza il prossimo giugno: sul giocatore c'è praticamente mezza Europa, se non di più. Il Napoli è tra le società che proverà a costruire un'offerta congrua per lo spagnolo.

Altro regista di grandi doti fisiche è tecniche è Blaise Matuidi del Paris Saint Germain. Molto appetibile anche sul piano dell'età (ha 26 anni), il francese era nella lista di Benitez sin dal suo arrivo a Napoli. Può essere un obiettivo molto più fattibile di Xabi Alonso, e Bigon avrebbe già mosso i primi approcci questa estate per lavorare al grande colpo per il centrocampo. I calciatori in scadenza nel 2014 in caso di mancato rinnovo già dal 1 febbraio 2014 possono firmare per la loro prossima squadra. Ecco perché ci si deve muovere già adesso.

Terzo nome, sicuramente quello con meno appeal, è Tomas Rosicky dell'Arsenal. 32enne, gradito a Benitez che però ne riconosce la discontinuità che in fondo non lo ha mai consacrato nel grande calcio. Però, liberandosi a parametro zero il calciatore ceco può essere un ottimo affare: centrocampista, ma anche trequartista, si adatterebbe facilmente al modulo dello spagnolo. Alternativa di 'rincalzo', quindi, ma un nome da non sottovalutare. Soprattutto se dovesse arrivare gratis.