Commenta per primo

A Napoli risuona l'allarme 'San Paolo'. Nei prossimi giorni, infatti, è prevista la visita di un delegato Uefa che dovrà dare il proprio assenso alla disputa delle gare dei partenopei nella struttura di Fuorigrotta. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, nell'edizione campana, è necessario che i lavori terminino entro domenica. In quella stessa data, inoltre, scade anche il certificato di agibilità. 'E' una situazione grave - ribadisce Alessandro Formisano, dirigente del Napoli - perché oltre a dover richiedere l’autorizzazione all’Uefa per giocare eventualmente a Palermo, la mancanza di questo certificato, che doveva essere prodotto entro il 20 giugno, ci costringerà a chiedere una deroga per disputare il campionato al San Paolo'.