27
Siamo arrivati ormai agli ultimi momenti, agli ultimi giri di lancette che separano il Napoli dall'addio di diversi giocatori. Il 1º luglio inizierà la nuova stagione e da lì chi è in scadenza a giugno 2022 si appresta a salutare. C'è chi ha già ricevuto delle conferme, come Juan Jesus e Anguissa. Il difensore ex Inter e Roma ha firmato il rinnovo fino al 2023 (con opzione per il 2024). Il centrocampista camerunense, invece, è stato riscattato dal Fulham ed è diventato a tutti gli effetti un giocatore del Napoli. Ci sono altre situazioni ancora da definire, altre che invece sono già chiuse.

INSIGNE GIÀ A TORONTO - Il primo a dare ufficialmente l'addio è stato Lorenzo Insigne. Già lo scorso gennaio è arrivata la firma dell'ormai ex capitano del Napoli con Toronto. Insigne ha già tenuto la conferenza stampa di presentazione in Canada e presto scenderà anche in campo per il suo esordio assoluto in MLS.
USCITE CERTE - Tra i giocatori in scadenza ci sono Malcuit e Ghoulam. Era già noto fosse arrivato il momento dei saluti per entrambi. Il terzino sinistro è a Napoli dal 2014 e l'infortunio contro il Manchester City nel 2017 ne ha chiaramente condizionato la carriera. Ghoulam non è mai tornato lo stesso e nel suo futuro prende quota la pista di una nuova esperienza all'estero. Anche Malcuit è stato colpito dalla rottura del legamento crociato, nel 2019. Prestazioni poco convincenti ai piedi del Vesuvio e in prestito alla Fiorentina. L'ipotesi di una permanenza in Italia è molto concreta. Infine c'è l'oggetto del mistero, Tuanzebe. Il difensore ex Aston Villa è arrivato a Napoli in prestito dal Manchester United per sopperire alla partenza di Manolas. La parentesi azzurra non è stata tanto fortunata, per lui solo due presenze tra campionato e Coppa Italia e farà rientro in Premier League.

ADDIO LEADER? - Spalletti ha parlato spesso dell'importanza dei leader all'interno del gruppo. Due di questi sono Ospina e Mertens, entrambi con il contratto in scadenza. Le due permanenze, a un giorno dalla fine, sono ridotte al minimo. Ospina è molto vicino alla firma con l'Al Nassr, club arabo, che gli garantirà un ingaggio da 3,5 milioni più un ricco bonus alla firma, a fronte degli 1,4 che percepiva a Napoli. L'addio più pesante non può che essere quello di Dries Mertens. Ad un certo punto De Laurentiis e il belga sembravano intenzionati a proseguire insieme ma oggi le due strade si stanno per dividere. Non c'è stato neanche un ultimo saluto davanti ai propri tifosi, in caso di mancato rinnovo si tratterebbe di una chiusura abbastanza triste. L'ultima richiesta di 4 milioni bonus inclusi è stata rifiutata dal Napoli che sul piatto non è disposto a mettere più di 1,5 milioni. Nessuna offerta da parte della società però potrebbe non essere finita già qui. L'ipotesi è complicata, però le parti potrebbero anche aggiornarsi a luglio anche con il contratto scaduto.