18
Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, analizza a Sky Sport il pareggio con la Stella Rossa all'esordio in Champions League: "E' mancato poco, nella finalizzazione: abbiamo sbagliato di poco l'ultimo passaggio o il cross, entrati un attimo in ritardo in area... Siamo stati un po' sfortunati, poco incisivi. Abbiamo perso due punti in un girone difficile, ma abbiamo ancora cinque partite da giocare: resta un girone complicato, ma non dobbiamo essere così drammatici. Ora siamo al secondo posto nel girone, non dobbiamo essere troppo negativi. L'ultimo quarto d'ora non si è più giocato, loro sono dei professionisti a perdere tempo, si son buttati e l'arbitro ci è cascato. Ma il problema non è stato l'ultimo quarto d'ora, dovevamo segnare prima. Allan? Prestazione condizionata dall'ammonizione, avevo pensato di cambiarlo all'intervallo ma è un giocatore importante e volevo vedere prima come si metteva la partita nel secondo tempo. Credo che abbiamo impiegato troppo tempo ad arrivare agli attaccanti: il primo tempo abbiamo giocato troppo per fuori e poco per dentro. Insigne più al centro la mossa giusta? Mi sta piacendo in quella posizione, credo che ci dia dei vantaggi a giocare lì. Quando è entrato Mertens è andato più a sinistra e lì ci voleva gamba, ma era stanco".